Porro-giovanni-pietro-como-1773-milano-1851-51103ccb-2af3-4cac-926f-cbde35fdb056
  • Libreria: Lim Antiqua s.a.s. (Italia)
  • Membro ILAB-LILA
  • Soggetti: Storia Il 1848 in Lombardia
  • Peso di spedizione: 100 g

Note Bibliografiche

Primo luogotenente di prefettura e podestà di Como (su decreto del 1808 di Napoleone Bonaparte) fu tra i fondatori della Cassa di Risparmio delle Province Lombarde e ne fu Presidente dal 1838 alla morte. Lettera autografa firmata, datata Como 30 luglio 1848, nella quale si fa riferimento al clima di tensione presente nella città lariana durante il governo provvisorio di Lombardia (marzo-agosto 1848). "Ritornato il Luglio mi era disposto per trovarmi questa mattina così, ma questa sera a Como mi vien rappresentato che non si rilasciano più passaporti né per l'ingresso in città, né per l'uscita. In questo stato di cose, che ritengo momentaneo è forza di trattenermi in Como". Una pagina in-4. Dalla seconda metà di luglio Gabrio Casati, già podestà di Milano, recatosi a Torino, era stato nominato presidente del consiglio, ricevendo così, sostenne Cattaneo, "il premio della cessione di Milano". Le allarmanti notizie sull'andamento della guerra - dopo la battaglia di Vicenza del 10 giugno gli austriaci avevano sostanzialmente ripreso tutto il Veneto con l'eccezione di Venezia - e le pressioni di Mazzini e Cattaneo portarono il governo a costituire a Milano un comitato di pubblica difesa (27 luglio). Poco dopo, il giorno 1 agosto, il governo di Torino nominava commissari regi per la Lombardia Angelo Olivieri di Vernier, Massimo Cordero di Montezemolo e Gaetano Strigelli - il cosiddetto consiglio amministrativo generale - cosicché il governo provvisorio lombardo si trasformò come previsto in consulta straordinaria della Lombardia, il 2 agosto. Questi ultimi atti del governo si svolsero in realtà in un clima paradossale, poiché gli avvenimenti bellici li resero praticamente inutili: il 26 luglio, infatti, l'esercito piemontese fu sconfitto a Custoza e il 29 luglio gli austriaci varcarono l'Oglio. Il 5 agosto Carlo Alberto firmò la resa: i piemontesi si ritiravano al di là del Ticino, mentre la città di Milano, in tumulto, restava senza direzione politica.

Tempi e Costi di spedizione

Costi per spedizioni in Italia

Tipologia Tempo di consegna Costi Contrassegno
CRONO SDA Consegna in 3 - 10 giorni lavorativi 4,90 8,90
DHL EXPRESS Consegna in 1 - 2 giorni lavorativi 7,90 No
Tempi di consegna: Calcolati a partire dalla conferma di disponibilità da parte del libraio.
Contrassegno: è possibile pagare in Contrassegno solo se tutte le librerie nel Carrello accettano tale metodo.
Oneri doganali: Se il tuo ordine dovesse essere controllato in dogana, si potrebbero verificare dei ritardi nella consegna. Se richiesti, gli eventuali oneri doganali saranno a tuo carico.