Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Sei in possesso di una Carta del Docente o di un Buono 18App? Scopri come usarli su Maremagnum!

Libri antichi e moderni

Gabriella Tomasetto

Dialoghi con mia madre. Vol. 2

Youcanprint, 2023

9,50 € 10,00 €

Borè S.r.l.

(Tricase, Italia)

Parla con il Libraio

Metodi di Pagamento

Dettagli

Anno di pubblicazione
2023
ISBN
9791221473766
Autore
Gabriella Tomasetto
Pagine
68
Editori
Youcanprint
Soggetto
Cattolicesimo Romano, Chiesa Cattolica Romana, Testimonianze religiose personali e opere divulgative, d’ispirazione per il fedele
Stato di conservazione
Nuovo
Lingue
Italiano
Condizioni
Nuovo

Descrizione

Gabriella Tomasetto è nata a Vicenza nel 1960. Dopo la separazione nel 1996 inizia un percorso introspettivo e nel novembre del 1999 scopre di essere capace di far tacere la propria mente per ricevere telepaticamente dei contenuti da un'altra dimensione. Il 25 dicembre dello stesso anno inizia a ricevere dei libri di evoluzione spirituale. Evoluzione che la porta a riconoscersi nell'anima e a mettere in pratica la realizzazione dell'anima stessa. Senza alcuna titubanza si dedica completamente all'ascolto per dare nuovamente voce all'anima del figlio risorto per permettergli di spiegare il suo vero Messaggio Messianico che duemila anni fa non riuscì a tramandare. Maria appena dopo la morte del figlio si reca nell'orto degli ulivi per cercare di avere un ulteriore contatto con il Padre e con il figlio nel luogo in cui era ancora sé stesso prima di perdere la libertà. Maria pone domande bisognosa di chiarimenti e consolazioni, ma le risposte del suo amato figlio le riceve Gabriella duemila anni dopo in un gioco dove il tempo si annulla. Nei dialoghi con le altre donne si evidenziano fin da subito delle discordie, come se la pace trasmessa dal Messia non esistesse più. Notevoli sono i dialoghi con Marta che invita Maria al silenzio al pari del suo e le ricorda che saranno altri i tempi in cui potrà parlare.