Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Libro

Marazzi Christian

E il denaro va. Esodo e rivoluzione dei mercati finanziari

1998

non disponibile

Fernandez Libreria (Viterbo, Italia)

Parla con il Libraio
non disponibile

Metodi di Pagamento

Dettagli

Anno di pubblicazione
1998
ISBN
9788833910857
Autore
Marazzi Christian

Descrizione

Dagli anni Ottanta stiamo assistendo a una versione rovesciata della cinquecentesca "rivoluzione dei prezzi", nel senso che la rivoluzione odierna ha la forma della disinflazione, della generale caduta dei prezzi. A partire da questa constatazione, il libro si propone di capire come mai la rivoluzione economica e sociale degli ultimi decenni si sia verificata in un contesto caratterizzato da un modo di pensare ancora fortemente radicato nel passato, contrassegnato dalla resistenza del linguaggio tradizionale alle trasformazioni in corso. Si tratta in sostanza della crisi e del superamento del fordismo (e del keynesismo), di fronte ai quali Marazzi fa presente con grande efficacia l'inadeguatezza del tipo di aspettative e di comportamento, nonché la persistenza di schemi interpretativi conservatori presenti, per esempio, nella utopia della "fine del lavoro", che continua a servirsi di una categoria ormai storica di lavoro. Il contributo essenziale del libro consiste appunto nel riferire i fatti monetari e finanziari sul piano mondiale - fino al recente crack dei paesi asiatici, preceduto da quello messicano del 1994 - alle caratteristiche comunicative e relazionali che hanno assunto i processi di valorizzazione nel postfordismo. Rispetto all'orientamento generale che, privilegiando lo studio della dinamica inflazionistica, riduce la deflazione a fenomeno transitorio, Marazzi opera un capovolgimento radicale basato sull'affermazione della novità e del carattere duraturo della disinflazione. Lo studio è condotto in un'ampia prospettiva spaziale e temporale che prende le mosse dal 1979 (la svolta monetaria della Fed: il Saturday Night Disaster) per affrontare problemi estremamente attuali come quello dei Fondi pensione.