Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Sei in possesso di una Carta del Docente o di un Buono 18App? Scopri come usarli su Maremagnum!

Libri antichi e moderni

Annibale Cogliano, Francesco Barra

Insorgenze e terrore repubblicano nel principato Ultra. La Rivoluzione del 1799 in una provincia interna del Regno di Napoli

Terebinto Edizioni, 2022

15,20 € 16,00 €

Il Terebinto

(Avellino, Italia)

Parla con il Libraio

Metodi di Pagamento

Dettagli

Anno di pubblicazione
2022
ISBN
9788831340441
Autore
Annibale Cogliano
Pagine
344
Collana
Storia meridionale (4)
Editori
Terebinto Edizioni
Soggetto
Rivoluzioni, sommosse, ribellioni, Storia d’Europa, Napoli, 1790–1799
Prefatore
Francesco Barra
Stato di conservazione
Nuovo
Lingue
Italiano
Condizioni
Nuovo

Descrizione

Il volume di Annibale Cogliano, frutto di oltre un ventennio di approfondite e innovative ricerche documentarie, costituisce un contributo fondamentale per la ricostruzione e l’interpretazione del 1799, non solo su scala provinciale, ma dell’intero Regno di Napoli, del quale il Principato Ultra costituiva un rappresentativo microcosmo. Il vasto scavo archivistico delle più diverse fonti documentarie inedite, condotto negli archivi locali e in quelli napoletani ha consentito all’autore di stabilire su più vaste e solide basi la conoscenza dei fatti rispetto ai benemeriti e pioneristici studi di Francesco Scandone. L’indagine di Cogliano, pur esaminando il territorio provinciale nel suo complesso, si focalizza su alcuni “campioni” territoriali e tematici di particolare interesse, sia per rappresentatività che per diversità: le città di Avellino, Atripalda, Solofra e Ariano, caratterizzate da un’economia prevalentemente commerciale e industriale, e quindi sedi di consolidate borghesie e proto-borghesie urbane; alcune aree intermedie di coltura semintensiva (Bonito, Gesualdo), e quelle dell’Alta Irpinia contrassegnate dal grano-pascolo e dalla massiccia presenza dei demani feudali. Prefazione di Francesco Barra.