Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Sei in possesso di una Carta del Docente o di un Buono 18App? Scopri come usarli su Maremagnum!

Libro

Tiziana Di Molfetta, Antonio Sagredo, Felipe Bermejo

Una vita in breve. Versi surreali e non-Una vida en breve. Versos surrealistas y no

Robin, 2023

15,20 € 16,00 €

Robin Edizioni (Torino, Italia)

 Spedizione gratuita

Parla con il Libraio

Metodi di Pagamento

Dettagli

Anno di pubblicazione
2023
ISBN
9791254676240
Autore
Tiziana Di Molfetta
Pagine
136
Collana
Libri per tutte le tasche
Editori
Robin
Formato
194×132×14
Soggetto
Poesia di singoli poeti, Poesia moderna e contemporanea (dal 1900 ca. in poi)
Prefatore
Antonio Sagredo
Traduttore
Felipe Bermejo
Stato di conservazione
Nuovo
Lingue
Italiano, Spagnolo
Legatura
Brossura
Condizioni
Nuovo

Descrizione

"Una vita in breve" traccia una breve panoramica del vissuto dell'autrice, attraverso stati d'animo, sentimenti e passioni contrastanti, tra gli alti e i bassi di chi cerca di dare il meglio di sé in qualsiasi situazione, ma si scontra con la dura realtà che nella vita è spesso necessario individuare le poche, vere, priorità. Il sottotitolo Versi surreali e non si riferisce non solo all'atmosfera onirica di parte dei poemi – in contrasto con quelli in cui l'autrice “ritorna coi piedi per terra” – bensì anche al non-senso che talune riflessioni potrebbero avere per qualcuno. a fronte, invece, della condivisione da parte di coloro che abbiano raggiunto lo stesso grado di consapevolezza dell'autrice. Dopo aver trascorso anni intrappolata mentalmente nelle logiche carrieristiche e della ricerca di affermazione, l'autrice si ferma. Lancia uno sguardo indietro. Traccia un primo bilancio. Si accorge di quello che ha tralasciato e perso. Decide di darsi una nuova chance e di guardare tutto attorno a sé con sguardo nuovo. Non sa ancora esattamente dove questo porterà. Ma sa per certo di aver almeno recuperato se stessa e la consapevolezza di ciò che veramente conta. Prefazione di Antonio Sagredo.