Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Sei in possesso di una Carta del Docente o di un Buono 18App? Scopri come usarli su Maremagnum!

Stampa

Emilio Scanavino(Genova 1922 - Milano 1986)

Trama e scale

300,00 €

Il Bulino Antiche Stampe s.r.l. (Milano, Italia)

Parla con il Libraio

Metodi di Pagamento

Dettagli

Incisori
Emilio Scanavino(Genova 1922 - Milano 1986)
Soggetto
Disegnatori
Stato di conservazione
In ottimo stato
Copia autografata
No
Originale
No

Descrizione

Emilio Scanavino
(Genova 1922 - Milano 1986)

Trama e scale

Litografia a colori
misure: cm 690 x 490

Pittore e scultore italiano. La sua prima formazione avviene al Liceo Artistico di Genova. Diplomatosi nel 1942 inaugura la sua prima mostra personale alla Galleria Romano di Genova. Nel 1943 si iscrive a Milano alla Facoltà di Architettura, ma abbandona gli studi a causa dello scoppio della  Seconda Guerra Mondiale. Tra il 1945-47 si dedica completamente alla pittura, rientrato a Milano frequenta gli artisti che gravitavano in Brera, in particolare stringe amicizia con Lucio Fontana (Rosario 1899 - Comabbio 1968) e Piero Manzoni (Soncino 1933 - Milano 1963). Si reca a Parigi per conoscere la scuola impressionista e tutte le avanguardie di primo novecento, e comincia una ricerca artistica caratterizzata da una reinterpretazione del post-cubismo. Espone alla XXV Biennale di Venezia e nel 1950 riceve il Primo Premio alla V Mostra regionale genovese. Nel '51 vive per un periodo a Londra, in occasione della personale presso l'Apollinaire Gallery conosce Francis Bacon (Dublino 1909 - Madrid 1992) il quale influenzerà il suo modus operandi. I suoi lavori si avvicinano all'Astrattismo Informale in cui tutto il suo io interiore viene rappresentato attraverso forme inquietanti e cariche di pathos.

In questa stampa dal fondo rosso acceso si staglia una scala infinita con i pioli coperti o intrecciati da corde o fili di ferro avvolto su se stesso. Il tipico segno dell'artista è ben visibile grazie al colore bianco che risalta dalla sfumatura nera. Una certa sensazione di instabilità è accentuata dalla forte scelta cromatica. In basso a destra firma autografa a matita e a sinistra a matita esemplare H.C.

Filigrana: Fabriano

Ottimo stato di conservazione, eccetto minimi graffi visibili in controluce.