Libreria del Castello (Italia)

Loading

Hai cercato:

  • Libreria: Libreria del castello (italia)
    • Libreria: Libreria del Castello (Italia)
    • Valutazione libreria:
    • Note Bibliografiche: 16°, br. edit., pp.160. Lievi fioriture. L’A. (Messina 1866 - 1908) fu poeta, scrittore e critico. Profondo conoscitore delle lingue e culture nordiche, è ritenuto uno dei primi comparatisti della cultura letteraria. Morì tragicamente sotto le macerie del terremoto messinese. Prima edizione. continua a leggere
    • Libreria: Libreria del Castello (Italia)
    • Valutazione libreria:
    • Note Bibliografiche: 3 tomi legati insieme, 16°, mz. pelle coeva, tit. e fregi n oro al d., pp.VI - 112+IV - 208+IV - 256. Ottimo es. Lettera e Canzone introduttiva di Andrea Mazzarella da Cerreto. Poesie originali e poemi di poeti inglesi tradotti in italiano dal Mathias. L’A. (1776 - 1837), poeta romantico, viaggiò spesso per l’Italia e tradusse in inglese poesie di romantici italiani. continua a leggere
    • Libreria: Libreria del Castello (Italia)
    • Valutazione libreria:
    • Note Bibliografiche: 16°, mz. tela mod. con angoli, tit. in oro al d. su tass. in pelle, piatti marmorizzati (conservata la bross. orig.), pp. X - 294. Vol. intonso. L’A. (1838 - 1912), celebre filosofo francese, cercò di conciliare positivismo e idealismo. Rara edizione originale. continua a leggere
    • Libreria: Libreria del Castello (Italia)
    • Valutazione libreria:
    • Note Bibliografiche: 16°, br. muta, pp. 194. Opera pubblicata anonima. L’Autore, Carlo Rocchi, sacerdote del Real Collegio della Nunziatella, volle dimostrare che il dialetto napoletano era ben degno di essere elevato agli onori dell’altare. continua a leggere
    • Libreria: Libreria del Castello (Italia)
    • Valutazione libreria:
    • Note Bibliografiche: 8°,br. edit.,pp. 54. Dedica autografa dell’Autore. Il 9 aprile 1897 si tenne una seduta del Senato dedicata alla questione dei manoscritti di Giacomo Leopardi. La maschera in gesso eseguita sul cadavere del Leopardi, lo Zibaldone e le altre carte autografe leopardiane rimasti nelle mani dell’amico Antonio Ranieri, vennero da questi lasciati in eredità a due domestiche, con il legato di lasciarle alla loro morte alla Biblioteca Nazionale di Napoli. Il direttore della stessa, Vito Fornari, tentò di ottenerne subito la custodia, dando inizio a una serie di controversie legali tra la Biblioteca... continua a leggere
Crea un Desiderata Gratuitamente

Puoi aggiungere il titolo appena cercato in una tua lista di DESIDERATA. Quando sarà disponibile ti invieremo una e-mail.
Il servizio è gratuito! Clicca qui!