Parola-brieve-figura-libri-antichi-imprese-1783c1d7-04b6-4e42-b8fd-1b2e3aea90f9
  • Libreria: Libreria della Spada online (Italia)
  • Anno pubblicazione: 2004
  • Editore: Maria Pacini Fazzi
  • EAN: 9788872466575
  • Numero di pagine: 156
  • Soggetti:
  • Dimensioni: 21x29
  • Peso di spedizione: 1.200 g
  • Legatura: brossura ill. colori con alette
  • Edizione: Prima Edizione
  • Volumi: 1
  • Luogo di pubblicazione: Lucca
  • Condizioni: Nuovo

Note Bibliografiche

Presentazione di Sandra Di Majo, Alessandro Pesante.
Introduzione di Lina Bolzoni.
Testi di Barbara Allegranti, Arianna Andrei, Giovanna Bosco, Alessandro Della Latta, Carlo Alberto Girotto, Andrea Torre, Silvia Volterrani.
Le imprese sono immagini, spesso accompagnate da un motto, che avevano il compito di significare un segreto pensiero, o desiderio, di colui – o di colei – che le porta. “Impresa”, si dice, indica quel che si vuole imprendere, dà forma visibile, cioè, a una intenzione. Ricamate sui vestiti, dipinte nelle sale dei palazzi, disegnate e incise nei libri e nei manoscritti, le imprese popolano nel Cinquecento il mondo della visività e della conversazione. Sono in genere inventate da un letterato perché richiedono, oltre che una buona cultura, ingegno, capriccio, fantasia. Si tratta di ricordare i versi dei poeti, di triturarli, di ridurli in frammenti in modo tale che producano accoppiamenti – più o meno giudiziosi – con una immagine. Parola e figura convivono, si scontrano, interagiscono.
Come l’impresa allude a un’intenzione, a un desiderio, a una condizione individuale: l’emblema usa un’immagine che esprime allegoricamente una verità universale: il motto vi accenna e spesso dei versi la rendono esplicita e insieme la commentano. L’emblema è dunque disponibile per un uso morale, religioso, filosofico. Oltre a prestarsi ai rituali delle corti e delle Accademie, e ai capricci dell’invenzione manieristica e barocca, le imprese e soprattutto gli emblemi, dunque, possono caricarsi di significati esoterici, e da qui si sviluppa l’uso religioso di queste forme di comunicazione, quello che sostituisce agli amorini delle imprese d’amore le immagini e i motti dell’amore divino. I Gesuiti appaiono come i grandi registi di questa operazione. Gli emblemi vengono usati a scopo didattico, missionario, propagandistico, nei libri, nella decorazione delle chiese, negli apparati delle feste, e nello stesso tempo diventano anche strumenti per la contemplazione e la meditazione, affiancandosi agli esercizi spirituali.
Indice
Modelli e epigoni
Definizione di un genere: trattati e raccolte
Gallerie di ritratti
Libri devozionali e predicazione: imprese ed emblemi religiosi
Frammenti di un’immagine amorosa
Imprese di accademie e accademici
Emblemi e imprese nei dintorni del testo
Imprese ed emblemi in marche e antiporte
Altre imprese nei dintorni del testo
Apparati
Bibliografia
Indice degli autori
Indice degli artisti
Indice degli emblemi
Indice delle imprese
(T-CA)
Autore/i a cura di Carlo Alberto Girotto
Editore Maria Pacini Fazzi Editore Luogo Lucca
Anno 2004 Pagine 156
Dimensioni 21x29 (cm) Illustrazioni 6 ill. a colori, 128 ill. b/n n.t. - colors and b/w ills
Legatura bross. ill. a colori - paperback Conservazione Nuovo - New
Lingua Italiano - Italian text Peso 1200 (gr)
ISBN 8872466571 EAN-13 9788872466575

Spese di spedizione OMAGGIO per ordini superiori a 100 €. (entro i confini nazionali)

Tempi e Costi di spedizione

Costi per spedizioni in Italia

Tipologia Tempo di consegna Costi Contrassegno
Standard Consegna in 3 - 10 giorni lavorativi 4,90 7,90
Express Consegna in 1 - 2 giorni lavorativi 7,90 10,90
Tempi di consegna: Calcolati a partire dalla conferma di disponibilità da parte del libraio.
Contrassegno: è possibile pagare in Contrassegno solo se tutte le librerie nel Carrello accettano tale metodo.
Oneri doganali: Se il tuo ordine dovesse essere controllato in dogana, si potrebbero verificare dei ritardi nella consegna. Se richiesti, gli eventuali oneri doganali saranno a tuo carico.