Per manutenzione del sito le risposte di Assistenza potranno subire dei rallentamenti. Ci scusiamo per il disagio

Chiese-parrocchiali-della-diocesi-bologna-ritratte-60424bff-8bac-4412-a9b7-06164e7e6fbc
Thumb_chiese-parrocchiali-della-diocesi-bologna-ritratte-76c0d5dc-9903-427a-a649-c5e56a39a789
Thumb_chiese-parrocchiali-della-diocesi-bologna-ritratte-9bde42e9-9749-4eb1-874c-e899905b6639
Thumb_chiese-parrocchiali-della-diocesi-bologna-ritratte-644e65e8-0587-4918-904c-73475318907c
Thumb_chiese-parrocchiali-della-diocesi-bologna-ritratte-073f50f6-62c1-4c2b-aef1-2f459c18a354
Thumb_chiese-parrocchiali-della-diocesi-bologna-ritratte-2a9bb05d-d91e-4621-82af-5c06cb772ff2
Thumb_chiese-parrocchiali-della-diocesi-bologna-ritratte-e38a8d2c-725e-48d8-8c41-85940b37b832
Thumb_chiese-parrocchiali-della-diocesi-bologna-ritratte-4eadc22a-f230-45fb-a723-bdd035a852b5

Note Bibliografiche

Bologna, Litografia Marchi e Corty, Tipografia di San Tomaso d’Aquino, 1844/1851. Quattro volumi in 8vo grande (cm. 22); mezza pelle coeva con titoli e ricchi fregi in oro ai dorsi, quattro frontespizi, ciascuno con vignetta xilografica; pp. (8) con prefazione al primo volume, quattro frontespizi con vignetta in xilografia, seguono 416 tavole in litografia fuori testo accompagnate dal testo (stampato su due colonne) esplicativo di due o più pagine. Completo delle ultime pagine di Appendice e di Indice generale. Bell’esemplare, a pieni margini. Rara raccolta dei fascicoli di testo. Opera monumentale sulla storia e iconografia di tutte le parrocchie della Diocesi bolognese esistenti all’epoca, ritratte dal vero dall’autore. I testi, ripresi da fonti autorevoli come quelle di illustri storici contemporanei oppure da notizie di prima mano degli stessi parroci. Le tavole sono precisissime dal punto di vista architettonico anche se spesso ingenue nei paesaggi e nella animazione dei personaggi; di grande interesse molte delle vedute generali di paesi della montagna e della pianura bolognese, in alcuni casi le uniche del tempo. Gli editori, probabilmente sommersi dalla mole di lavoro e scoraggiati dal mancato riscontro commerciale non sempre reincisero le tavole che si rendevano inservibili con l’uso (in alcuni casi lo fecero, anche con variazione di particolari della veduta) e in fine si trovarono costretti a vendere in blocco il fondo dei fascicoli incompleti. Il Corty, come riferisce il Lozzi, (n. 492) finì assai male i suoi giorni, condannato per aver falsificato carta moneta. Bell’esemplare, a pieni margini (soltanto alcune tavole con margine leggermente ridotto). Come nella quasi totalità degli esemplari, anche in questa copia non è presente la tavola Veduta delle vicinanze di Anzola, che invece si trova inserita nella ristampa anastatica pubblicata dall’editore Forni. Questa tavola, che, oltre a non raffigurare altro che un scarno paesaggio campestre con una edicola votiva, differisce da tutte le altre per dimensioni e caratteristiche della Legenda, non è firmata al centro da Enrico Corty, ma riporta la sigla Ditta Corty in basso a destra. Si tratta evidentemente di un’immagine estranea al piano originario dell’opera, che successivamente fu aggiunta in alcuni esemplari. Axs

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • CRONO EXPRESS 4,90
  • Standard 5
  • Se questo articolo dovesse essere pesante o fuori formato, la libreria ti informerà sui costi addizionali.
    Oneri doganali: Se il tuo ordine dovesse essere controllato in dogana, si potrebbero verificare dei ritardi nella consegna. Se richiesti, gli eventuali oneri doganali saranno a tuo carico.