Albumina-principe-sigismondo-chigi-della-rovere-fb637045-8307-4b5e-b7db-abcc7b15d7af
Thumb_albumina-principe-sigismondo-chigi-della-rovere-972854ca-342c-49b3-8e80-fb5d83bfe51f

Note Bibliografiche

cdv albumina Principe Sigismondo Chigi della Rovere D'Alessandri 1860###cdv albumina Principe Sigismondo Chigi della Rovere D'Alessandri 1860, in buono stato.###Sigismondo era figlio di Agostino Chigi della Rovere, III principe di Campagnano e di sua moglie, Maria Giulia Albani. Era Maresciallo di Santa Romana Chiesa e Custode perpetuo del Conclave, carica che spettava ai primogeniti di Casa Chigi di Ariccia. Si dilettava di archeologia (scavi nella sua tenuta di Porcigliano) e amava la poesia. Volle cicli pittorici nei palazzi Chigi di Roma e di Ariccia. Nel 1771 scelse come suo bibliotecario e consulente per l'archeologia Ennio Quirino Visconti. Sposò in prime nozze Maria Flaminia Odescalchi, dei duchi di Bracciano, che gli diede tre figli. Nel 1772 lo scultore Agostino Penna ritrasse Maria Flaminia Odescalchi Chigi, per il monumento sepolcrale alla Basilica di Santa Maria del Popolo, e ne realizzò una replica, a medaglione, che ora è a palazzo Chigi di Ariccia. Maria Flaminia Odescalchi era morta a venti anni, alla quarta gravidanza.######Sigismondo Chigi fu membro dell'Arcadia, col nome di Astridio Dafnitico. Anticlericale, illuminista, innamorato della cultura francese, studiò una riforma economica e politica dello Stato Pontificio. Pubblicò nel 1781, in due volumi, Economia Naturale e Politica, che è considerata la sua opera più significativa. Nel suo feudo di Ariccia sperimentò innovazioni agricole, come la piantagione di gelsi. Massoneria, dall'altro era inviso per le sue simpatie con membri della disciolta Compagnia di Gesù. Nel 1773 il papa, cedendo alle insistenze di Spagna, Francia, Napoli e Parma, le quattro potenze "borboniche" legate dal cosiddetto patto di famiglia, aveva sciolto la Compagnia di Gesù.######Sigismondo Chigi si dimostrò violento contro la seconda moglie Maria Giovanna de' Medici d'Ottajano e fu coinvolto nel processo del 1790, per il presunto tentato avvelenamento del cardinale Filippo Carandini, Prefetto della Congregazione del Buon Governo. Il processo è molto controverso. Deposto da ogni carica, nel 1791 Sigismondo Chigi fu condannato al carcere perpetuo, in contumacia. Errabondo in Italia, si rifugiò a Padova, dove morì. I beni che gli erano stati sequestrati, tra cui palazzo Chigi di Ariccia, furono restituiti a suo figlio primogenito ed erede del titolo. F.lli D'Alessandri Roma

Costi di spedizione

Costi di spedizione per le spedizioni in Italia

  • Corriere Crono 4,90
  • Posta (tracciata) 7
  • Se questo articolo dovesse essere pesante o fuori formato, la libreria ti informerà sui costi addizionali.
    Oneri doganali: Se il tuo ordine dovesse essere controllato in dogana, si potrebbero verificare dei ritardi nella consegna. Se richiesti, gli eventuali oneri doganali saranno a tuo carico.