I servizi di consegna nella tua area potrebbero subire ritardi. Scopri le domande più frequenti sugli ordini durante l'emergenza Covid-19

Aldo Manuzio, una storia di "carattere"

Aldo-manuzio
Aldo Manuzio nacque a Bassiano, un piccolo borgo della campagna laziale nel ducato di Sermoneta nel 1452 (o forse nel 1449-50). Dopo aver studiato a Roma, e aver vissuto a Ferrara e a Carpi, Manuzio si trasferì a Venezia, dove aprì una stamperia e cominciò a pubblicare, soprattutto classici latini e greci, a partire dal 1493. 
Fondamentali, tra le opere in greco, fu la realizzazione della prima edizione a stampa delle opere di Aristotele, soprattutto grazie alla collaborazione con l'incisore Francesco Griffo, che fece realizzare, tra l’altro, quattro serie di caratteri greci, sei di latini tondi ed il corsivo.
Nel gennaio 1496 Manuzio pubblicò il "De Aetna" di Pietro Bembo, opera minore dal punto di vista letterario, ma memorabile soprattutto per l'eleganza del carattere romano appositamente inciso da Francesco Griffo e destinato a prendere in seguito il nome di Bembo. Fu preso a modello, perfezionandolo, il tondo ideato da Nicholas Jenson, tenendo conto degli studi del tempo sulle proporzioni, e divenne un riferimento per ogni futuro ideatore di caratteri. A esso si ispirarono tutte le principali serie romane successive, da quelle incise da Claude Garamond nel XVI secolo a molti tipi in uso nella tipografia del XX secolo.
Manuzio pubblicò poi nel 1499 l’Hypnerotomachia Poliphili, sulla cui attribuzione al domenicano Francesco Colonna si continua a dibattere: quest’opera è considerata uno dei capolavori tipografici di tutti i tempi, soprattutto per le immagini, ricavate da 172 incisioni su legno. 
Nel 1500, nell'edizione delle Epistole di S. Caterina da Siena, Manuzio sperimentò, sia pure per le sole parole "Jesu dolce Jesu amore", il carattere corsivo: questo carattere, di cui Manuzio è da considerarsi l’inventore, è giustamente ricordato in inglese con il termine “italic”.
Il nuovo carattere corsivo si ispirava ai documenti ufficiali manoscritti, in uso nelle corti italiane del secondo Quattrocento, e si proponeva di diffonderne l’eleganza e la bellezza.
Ad Aldo Manuzio può essere inoltre dato merito di avere utilizzato per primo su larga scala il formato in ottavo, già in uso per la stampa dei soli testi religiosi e devozionali, applicandolo alla produzione dei classici.
Manuzio era del resto pienamente consapevole della rivoluzione che stava suscitando. Scrivendo a Sanuto per dedicargli l’Orazio del 1501, gli faceva notare che un libro portatile consentiva la lettura ovunque, più facilmente di un libro di grande formato.
Nelle edizioni in caratteri latini inoltre furono rilevanti le innovazioni nella punteggiatura. Con il Petrarca del 1501 e il Dante del 1502 introdusse, mutuati dal greco, la virgola uncinata, l'uso dell'apostrofo, degli accenti e del punto e virgola, accogliendo indicazioni e suggerimenti che gli provenivano dal Bembo.
Infine ricordiamo che nel giugno 1502, nel secondo volume dei "Poetae Christiani veteres", comparve la marca tipografica dell'ancora e del delfino, una prima versione della quale era già apparsa all'interno di un'illustrazione del Polifilo: la marca illustrava il motto "Festina lente".
Il 16 gennaio 1515 il Manuzio dettò a Venezia l'ultimo testamento e il 6 febbraio morì.
Alla sua morte, il suocero Andrea Torresano rimase il capo indiscusso della stamperia sino al novembre 1517: poi la direzione passò al figlio, Giovanni Francesco, che firmò  quasi tutte le prefazioni sino al 1528.Quando, con la morte di Giovanni Francesco, si aprirono vivaci contrasti tra gli eredi, la tipografia chiuse tra il  1529 e il 1533, dopo di che iniziò a emergere la figura di Paolo Manuzio.

Loading

Hai cercato:

    1. Thumb_sacro-regno-gran-patritio-vero-reggimento-594d7138-0b28-4218-9e67-f65b40353bd3
      • [EREDI DI ALDO MANUZIO] (IN VINEGIA: IN CASA DE' FIGLIUOLI DI ALDO, 1553), 1553
      • Libreria: Studio bibliografico Collezionando (Italia)
      • Note Bibliografiche: in-8°, 150x104 mm, leg. successiva in pergamena, titolo a caratteri dorati su tassello al dorso, titolo manoscritto a due colori al taglio superiore; [24], 368 carte. Marca aldina sul frontespizio e in fine. Iniziali xilografiche istoriate. Seconda edizione (ma la prima in questo formato; era già stata pubblicata in-4° dal Comin de Trino nel 1547), di questa traduzione dell'opera di Francesco Patrizi (1413-1492) "De regno et regis institutiones", a cura di Giovanni Fabrini (1516-1580; erudito e retore toscano), il cui nome figura nella dedica, a c. *2r; cfr. anche: British Museum, Catalogue... continua a leggere
    2. Thumb_catullus-commentarius-antonii-mureti-b4b8f002-9fcb-4ae3-85ca-793c34c613b2
      • PAULUM MANUTIUM, 1554
      • Libreria: Libreria Antiquaria Giulio Cesare (Italia)
      • Note Bibliografiche: Piccole imperfezioni al frontespizio e ultima carta Prima edizione aldina con commento di Marc Antoine Muret. Le carte 95 e 96 sono ripetute nella numerazione continua a leggere
    3. Thumb_pomponius-mela-iulius-solinus-itinerarium-antonini-a8de3e1f-5014-4d20-9ef3-ba7f9811a30e
      • IN AEDIBUS ALDI, ET ANDREAE SOCERI, MENSE OCTOBRI, 1518
      • Libreria: Studio bibliografico Orfeo (ALAI-ILAB) (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in 8°, 16 cm, bella rilegatura settecentesca in piena pelle marmorizzata, titolo e decorazioni floreali in oro al dorso, cornice a secco ai piatti, tagli colorati, c. 233, (3), prefazione di Francesco Torresano, ancora aldina al frontespizio ed in fine continua a leggere
      • SCHOLIA PAULI MANUTII., 1569
      • Libreria: Libreria antiquaria di Porta Venezia (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Legatura settecentesca in piena pergamena rigida con tassello di colore e titoli in oro al dorso, modeste fioriture diffuse e lievi bruniture. Una leggera gora interessa le pagg. da 150 a 178, buon esemplare con bella ancora aldina al frontepizio. Cfr. Renouard 206. SC. D: continua a leggere
    4. Thumb_ambrosii-calepini-dictionarium-restituendo-atque-c222d5d9-1705-4871-b8e8-c94f8aa833ea
      • VENETIIS ALDO MANUZIO IL GIOVANE 1581, 1581
      • Libreria: Libreria Spalavera (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 310x210 mm, cc. 246, 243, 20, 50. Le ultime 50 carte sono il : Vocabulario volgare et latino, non solamente di tutte le voci italiane, ma ancora de i nomi moderni, e antichi delle provincie, città, monti, e fiumi di tutte le parti del mondo, tratti da Plinio, Tolomeo, Strabone, e altri buoni scrittori. Con infinite eleganxze, scielte da Cicerone ... Composto per Luc'Antonio Bevilacqua. Ancora aldina al frontespizio di entrambi i volumi, tesi su due o tre colonne, iniziali animate. Legatura coeva in piena pergamena rigida, titolo manoscritto al dorso. Rinforzo all'angolo inferiore delle prim... continua a leggere
    5. Thumb_ciceronis-oratore-libri-orator-claris-oratoribus-588b47bd-dd58-46a2-b6fc-863b513736cd
      • VENETIIS PAOLO MANUZIO 1559, 1559
      • Libreria: Libreria Spalavera (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 160x105 mm, cc. 240, ancora aldina incisa al frontespizio, legatura coeva in mezza pergamena morbida, piccolo restauro al piatto e carte di sguardia rinnovate. Leggero alone al taglio laterale delle ultime 50 carte, macchia di inchiostro a c. 104 che permette la lettura del testo piccolo restauro a c. 200. Esemplare nell'assieme buono continua a leggere
    6. Thumb_epistole-famigliari-cicerone-tradotte-secondo-veri-ad4f0b01-dab6-4308-a4e0-709fd3f75313
      • IN VINEGIA IN CASA DE' FIGLIUOLI DI ALDO 1548, 1548
      • Libreria: Libreria Spalavera (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 160x110 mm, cc. 305, (1), ancora aldina incisa al frontespizio e in fine, traduzione di Guido Loglio, legatura coeva in piena pergamena floscia, titolo manoscritto al dorso, qualche segno d'uso e un'antico restauro alla cuffia di minima entità. Due sonetti del canzoniere del Petrarca manoscritti anticamente alle carte di sguardia. Esemplare attraente, nel complesso buono e al suo interno fresco e genuino, cfr. Renouard, p. 143 continua a leggere
    7. Thumb_philosophia-prima-pars-academicarum-quaestionum-809806fa-40a1-48d4-b22b-dfa09caf51b9
      • APUD ALDI FILIOS, 1541
      • Libreria: Studio Benacense (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Cm. 16, cc. (4) 251 (1). Ancora aldina al frontespizio ed al verso del colophon. Legatura settecentesca in cart. alla rustica con nervi passanti. Titolo ms. al dorso. Un'antica firma depennata al frontespizio. Esemplare marginoso e ben conservato. Disponibile il solo primo volume. continua a leggere
      • [EREDI DI ALDO MANUZIO] (IN CASA DE’ FIGLIUOLI DI ALDO), 1554
      • Libreria: Studio bibliografico ORSI LIBRI di Federico Orsi Libraio Antiquario (Italia)
      • Note Bibliografiche: PRIMA EDIZIONE. In-8, cc. 106 (A-N8 O2). Attraente legatura ottocentesca in mezza pelle e bella carta marmorizzata ai piatti, titoli e filetti in oro al dorso, sguardie marmorizzate. Bottello di carta con numerazione d’inventario in inchiostro al risguardo superiore. Ancora aldina con delfino e “AL-DUS” al frontespizio ed in fine, come anche le note tipografiche; registro all’ultima carta. Carattere corsivo, sporadico romano. Piccole lettere guida nel testo. Due piccoli abili restauri, uno a celare un innocuo forellino al margine bianco superiore del frontespizio (probabilmente un difetto o... continua a leggere
    8. Thumb_della-nuova-disciplina-vera-arte-militare-brancatio-3eccde51-300b-4fcd-acad-02014267fbd5
      • PRESSO ALDO (MANUNZIO), 1585
      • Libreria: Studio bibliografico Orfeo (ALAI-ILAB) (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 34 cm, in folio, rilegatura in mezza pelle con piatti ricoperti, p. (1) 201 (1). Grande e bella marca tipografica al frontespizio con allegoria araldica ed al centro scudo con l'ancora aldina e delfino. Iniziali animate e riccamente ornate, fregi xilografici, tutte le pagine entro cornice xilografica a doppio filetto. L'opera è preceduta da un saggio storico sulle condizioni degli eserciti ai tempi di Giulio Cesare, di cui seguono i commentari reinterpretati sulle tecniche di battaglia moderne. Per l'attribuzione a Brancaccio cfr. Iccu. Alcuni errori editoriali di numerazione. Firma cancell... continua a leggere
    9. Thumb_cinque-canti-ludovico-ariosto-liquali-seguono-6b33db5a-4d5e-4026-963e-6ede6604034d
      • GABRIELE GIOLITO (VENEZIA, 1543-1560), S.D. (1548)
      • Libreria: La Fenice (Italia)
      • Note Bibliografiche: in 4°, pp. 2 b., 30 numerate solo al recto, 2 b., 2 nn. con “Gabriele Giolito ai Lettori” (segnatura * ii), 24 nn., 2 b.; leg. in p/perg. coeva con ampie mancanze ai piatti, ds. a nervi; 4 belle incisioni come testatine e 5 grandi capil. posti all’inizio dei capitoli, testo su due colonne in carattere corsivo. Parte dell’opera: Orlando furioso di m. Ludouico Ariosto. Ornato di varie figure…, rilegata separatamente, cfr. Gamba p. 18 n° 53, 'Peraltro fra le edizioni Giolitiane, che per aggiunte sono da tenersi in considerazione, va ricordata una di Venezia, Giolito, 1548, in 4° con figure in ... continua a leggere

      Spese di spedizione OMAGGIO per ordini superiori a 100 €. (entro i confini nazionali)

    10. Thumb_athenaei-dipnosophistarum-sive-coenae-sapientum-libri-f1f87669-358b-44ad-a4e0-340359799b69
      • APUD ANDREAM ARRIVABENUM AD SIGNUM PUTEI, 1556
      • Libreria: Studio bibliografico Zanfrognini Antonio (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: In folio (30,5x20,8 cm); (12), 288, (12), (2 b.) pp. Prima edizione latina. First latin edition. Legatura coeva in piena pargamena floscia, qualche lieve difetto. Due macchiolne d’inchiostro a pagina 259 e 260 del tutto irrilevanti e un leggerissimo alone al margine esterno di una cinquantina di carte, ininfluente e praticamente quasi invisibile (leggermente più marcato nel margine basso delle ultime tre carte), un forellino al margine esterno bianco e della seconda carta dell’indice dovuto ad un difetto della carta prestampa e nel complesso esemplare in più che buone condizioni di conserva... continua a leggere
    11. Thumb_opera-graece-icones-philostrati-eiusdem-heroica-virae-d6342d72-8369-41b1-9905-c9e06eaa6e02
      • (P. 449, COLOPHON:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI MENSE FEB. M.DIII, (IN FINE:) ALDI MENSE IUNIO, MDIII. (VENEZIA, ALDO MANUZIO,1503),, 1503
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-folio (310x202 mm), pp. (2), 571, (2), impresa di Aldo sul titolo e altra più grande entro riquadro al verso dell'ultimo foglio. Artistica legatura francese del XVIII secolo in marocchino verde oliva, filetti e bordura stilizzata impressi in oro ai piatti, al centro dei quali venne aggiunta da Ridge e Storr per volontà di J.H. Thorold l'ancora aldina tra 1824 e 1831. Prima edizione aldina, e seconda assoluta, che segue la rarissima originale di Francesco Alopa del 1496, delle opere di Luciano di Samosata (II sec.d.C.), tra i più complessi e raffinati scrittori in lingua greca. Splendida ... continua a leggere
      • IN AEDIBUS ALDI, ET ANDREAE SOCERI, [1521] MDXXI
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pontremoli srl (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Seconda edizione. Alone al margine esterno delle carte che non tocca il testo, più evidente nelle prime 4 carte, ma esemplare molto buono, freschissimo e marginoso. Note manoscritte di antichi possessori al contropiatto superiore e alla penultima sguardia. La «Retorica ad Erennio» è seguita dalle opere di Cicerone «De inventione», «De oratore ad Quintum fratrem», «De claris oratoribus», «Orator ad Brutum», «Topica ad Trebatium», «Oratoriae partitiones», «De optimo genere oratorum»; in apertura, la prefazione e un approfondito «index rerum memorabilium». La stampa si basa sull’edizione, semp... continua a leggere
    12. Thumb_volumine-haec-continentur-neruae-traiani-atque-8ca214e4-a148-4206-abcf-658a657f6ef6
      • EREDI DI ALDO MANUZIO IL VECCHIO E ANDREA TORRESANO IL VECCHIO ("IN AEDIBUS ALDI, ET ANDREAE SOCERI" AL COLOPHON), 1519
      • Libreria: Librisenzadata rari antichi riviste d'epoca edizioni originali (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Legatura settecentesca in tutta pergamena con titolo in oro su tassello al dorso entro cornice a doppio filetto, magnifici tagli verde scuro goffrati in oro con motivi floreali, segnalibri di seta verde, testo in carattere corsivo e titoli in romano. Ancora aldina al recto della carta iniziale, libro senza un frontespizio vero e proprio, come in molte edizione aldine. Piccole lettere guida per iniziali xilografiche. Questo libro contiene la seconda edizione di una delle poche opere originarie di Giovanni Battista Cipelli, ovvero il De Caesaribus libri tres (in aedibus Aldi, Venetiis 1516), ... continua a leggere
      • VENETIIS, AEDIBUS ALDI ET ANDREAE ASULANI SOCERI, MENSE APRILI 1509,, 1509
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8, pp. (16), 279, (1), leg. settecentesca in pergamena, titolo in oro al dorso, tagli rossi. Ancora aldina sul tit. ed in fine, spazi con lettera-guida per le iniziali. Lettera-dedicatoria di Aldo a Bartolomeo Alviano, uomo d'armi al servizio della Serenissima, protettore di dotti e letterati. Alle opere di Sallustio fanno seguito da pag. 160 alcuni scritti di Cicerone (''Oratio contra C. Crispum Sallustium'', di falsa attribuzione, e le ''Orationes quatuor contra Lucium Catilinam''), di Marcus Porcius Latrus (''Declamatio contra Lucium Catilinam'') e dello stesso Sallustio ''Orationes ... continua a leggere
      • S. N. [EDITORE: ANTONIO BERTANO; STAMPATORE: EREDI DI GIACOMO SIMBENI, [1579] MDLXXIX
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pontremoli srl (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Rarissima edizione. Ex libris numerato, 148/150, al contropiatto superiore. Testatine e finalini, iniziali decorate. Notevolissime le tavole xilografate in apertura di ogni ‘Trionfo’. Ex libris numerato, 148/150, al contropiatto superiore. Nota di antico possessore al verso dell’ultima carta. Alcune carte brunite, fioriture sporadiche, per il resto esemplare in condizioni molto buone. Splendida edizione del commento di Alessandro Vellutello a Petrarca: nato a Lucca nel 1473, con una solida formazione filologica, il Vellutello, dopo un periodo di permanenza a Milano, si trasferì a Venezia, e... continua a leggere
      • [IN FINE] IN CASA DE’ FIGLIUOLI DI ALDO, 1543
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pontremoli srl (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Esemplare in ottime condizioni. Deliziosa edizione aldina che raccoglie le lettere di alcuni grandi autori del tempo, tra gli altri dell’Aretino, Bembo, Caro, Tolomeo, Varchi, Dolce, Molza, Bonfadio, ecc. Opera importante di grande successo perchè iniziò il genere delle raccolte miscellanee di lettere suddivise per materie, con l’intento di fornire non solo esempi di modelli epistolografici ma anche brevi trattati inerenti a varie materie. continua a leggere
      • GIOVAN GRIFFIO, 1552
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pontremoli srl (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Unito dello stesso autore: «Scilla», stesso stampatore, cc 51. Entrambe nella rara edizione originale. Cfr. Chiesa,Teatro It. del Cinq., n. 56 e 58; Quadrio, IV, pag. 68. Allacci porta errore di data nell'attribuire l'edizione originale al 1558. Le due opere uscirono separate con le stesse indicazioni tipografiche. Caratteristica dell'autore (letterato e scrittore napoletano del XVI sec.) è l'utilizzo non usuale del coro nello schema della tragedia. Le opere sono tipograficamente ben curate, con i caratteri di derivazione aldina, marca tip.in xilografia, capilettera incisi. Ottimo esemplare... continua a leggere
      • IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE SOCERI, 1517
      • Libreria: Libreria Antiquaria Perini s.a.s. (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 8° (160x105); carte num. 107, ancora aldina al frontespizio ed all'ultima carta (Fletcher 3), carattere corsivo. Piena pelle ottocentesca con dorso a quattro nervi, titolo su tassello in oro e ricchi fregi floreali dorati, bordurina e cantonali a secco ai piatti. Unica edizione aldina, dedica al Cardinale Marco Cornaro. Bell'esemplare con lievi saltuarie ossidazioni marginali; firma di possesso al frontespizio cancellata con assottigliamento della carta e minima perdita di testo al verso. Qualche minima abrasione alla legatura. Adams A, 2278; STC Italian 64. Renouard 80, 7. continua a leggere
    Desiderata

    Desiderata

    Salva la tua ricerca, la cercheremo gratuitamente per te! Clicca qui!