Aldo Manuzio, una storia di "carattere"

Aldo-manuzio
Aldo Manuzio nacque a Bassiano, un piccolo borgo della campagna laziale nel ducato di Sermoneta nel 1452 (o forse nel 1449-50). Dopo aver studiato a Roma, e aver vissuto a Ferrara e a Carpi, Manuzio si trasferì a Venezia, dove aprì una stamperia e cominciò a pubblicare, soprattutto classici latini e greci, a partire dal 1493. 
Fondamentali, tra le opere in greco, fu la realizzazione della prima edizione a stampa delle opere di Aristotele, soprattutto grazie alla collaborazione con l'incisore Francesco Griffo, che fece realizzare, tra l’altro, quattro serie di caratteri greci, sei di latini tondi ed il corsivo.
Nel gennaio 1496 Manuzio pubblicò il "De Aetna" di Pietro Bembo, opera minore dal punto di vista letterario, ma memorabile soprattutto per l'eleganza del carattere romano appositamente inciso da Francesco Griffo e destinato a prendere in seguito il nome di Bembo. Fu preso a modello, perfezionandolo, il tondo ideato da Nicholas Jenson, tenendo conto degli studi del tempo sulle proporzioni, e divenne un riferimento per ogni futuro ideatore di caratteri. A esso si ispirarono tutte le principali serie romane successive, da quelle incise da Claude Garamond nel XVI secolo a molti tipi in uso nella tipografia del XX secolo.
Manuzio pubblicò poi nel 1499 l’Hypnerotomachia Poliphili, sulla cui attribuzione al domenicano Francesco Colonna si continua a dibattere: quest’opera è considerata uno dei capolavori tipografici di tutti i tempi, soprattutto per le immagini, ricavate da 172 incisioni su legno. 
Nel 1500, nell'edizione delle Epistole di S. Caterina da Siena, Manuzio sperimentò, sia pure per le sole parole "Jesu dolce Jesu amore", il carattere corsivo: questo carattere, di cui Manuzio è da considerarsi l’inventore, è giustamente ricordato in inglese con il termine “italic”.
Il nuovo carattere corsivo si ispirava ai documenti ufficiali manoscritti, in uso nelle corti italiane del secondo Quattrocento, e si proponeva di diffonderne l’eleganza e la bellezza.
Ad Aldo Manuzio può essere inoltre dato merito di avere utilizzato per primo su larga scala il formato in ottavo, già in uso per la stampa dei soli testi religiosi e devozionali, applicandolo alla produzione dei classici.
Manuzio era del resto pienamente consapevole della rivoluzione che stava suscitando. Scrivendo a Sanuto per dedicargli l’Orazio del 1501, gli faceva notare che un libro portatile consentiva la lettura ovunque, più facilmente di un libro di grande formato.
Nelle edizioni in caratteri latini inoltre furono rilevanti le innovazioni nella punteggiatura. Con il Petrarca del 1501 e il Dante del 1502 introdusse, mutuati dal greco, la virgola uncinata, l'uso dell'apostrofo, degli accenti e del punto e virgola, accogliendo indicazioni e suggerimenti che gli provenivano dal Bembo.
Infine ricordiamo che nel giugno 1502, nel secondo volume dei "Poetae Christiani veteres", comparve la marca tipografica dell'ancora e del delfino, una prima versione della quale era già apparsa all'interno di un'illustrazione del Polifilo: la marca illustrava il motto "Festina lente".
Il 16 gennaio 1515 il Manuzio dettò a Venezia l'ultimo testamento e il 6 febbraio morì.
Alla sua morte, il suocero Andrea Torresano rimase il capo indiscusso della stamperia sino al novembre 1517: poi la direzione passò al figlio, Giovanni Francesco, che firmò  quasi tutte le prefazioni sino al 1528.Quando, con la morte di Giovanni Francesco, si aprirono vivaci contrasti tra gli eredi, la tipografia chiuse tra il  1529 e il 1533, dopo di che iniziò a emergere la figura di Paolo Manuzio.

Loading

Hai cercato:

    1. Thumb_rime-brevemente-sposte-lodovico-castelvetro-b3a0b615-40b8-41f5-880a-0bdd36753c72
      • AD ISTANZA DI PIETRO SEDABONIS, 1582
      • Libreria: Libreria Antiquaria Malavasi (Italia)
      • Note Bibliografiche: In-8 p. (mm. 215x156), 2 parti in 1 vol., p. pergamena antica, tit. oro al dorso, 8 cc.nn., 447;396 (mal numer, 378) pp., 1 c.nn. (in cui si legge: si finì di stampare il 4 di maggio MDLXXXII). Dedica dell’A. ad Alfonso II, duca di Ferrara. Cfr. Gamba,727: “"Prima edizione del celebre commento del Castelvetro", il più applaudito tra gli antichi. Il testo è copiato, ma scorrettamente, dalla edizione Aldina, 1514. Il Menagio nelle sue ‘Mescolanze’ chiama a buon diritto il Castelvetro ‘accuratissimo ed acutissimo’. I caratteri, la carta, gli errori dei quali è imbrattata ogni faccia di questo ... continua a leggere
    2. Thumb_ploutarchou-parallela-biois-hellenon-romaion-5d2e3b70-39af-420a-b9e0-0062f654fad3
      • IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE SOCERI, MENSE AUGUSTO, 1519
      • Libreria: Libreria Antiquaria Perini s.a.s. (Italia)
      • Note Bibliografiche: In Folio (mm 298x200); carte (3 di 4, manca la carta bianca *4 all'inizio), 345, (1); collazione *4, a-z8, aa-tt8, uu10.Legatura di fine Settecento di gusto neoclassico, in mezza pelle zigrinata rossa con piccoli angoli, piatti arancio; titolo, eleganti bordure e fregi impressi in oro, tagli marmorizzati blu, fogli di guardia marmorizzati. Frontespizio con marca tipografica di Aldo (ancora con delfino) e nota manoscritta di possesso "Bibliotheca MinimoSpondana Conventu S. Rochi ad Tolosam"; carta finale con registro e note editoriali al recto, marca tipografica ripetuta al verso; testo grec... continua a leggere
    3. Thumb_aspiratione-libri-charon-dialogus-antonius-dialogus-bf90fa0b-fb16-41f1-b534-fef898a8211f
      • AEDIBUS ALDI, ET ANDREAE SOCERI, 1519
      • Libreria: Biblioteca di Babele (Italia)
      • Note Bibliografiche: Bella cinquecentina aldina in 4°, coperta rigida in pergamena con segni del tempo, elegante tassello in pelle con titolo e decorazioni incisi in oro su dorso,mancanza al piatto inferiore, fioritura sparsa, tagli colorati spruzzati in rosso, le pagine sono ingiallite e con alcune gore che non ne pregiudicano la fruibilità. Presente registro, colophon in excipit, segnatura dei fascicoli e richiami. Da segnalare la mancanza del Charon dialogus a causa della censura a cui fu sottoposto. Inoltre i Capilettera sono rimasti incompleti di decoro, è presente la sola lettera che successivamente sareb... continua a leggere
      • 1582
      • Libreria: De Antiquis Libris (Italia)
      • Note Bibliografiche: Brixiae apud Thomam Bozolam, 1582 (In fine: Brixiae apud Iacob. & Polycretum de Turlinis, 1582). (mm. 147 x 97). Pergamena coeva rimontata. Pp. (8), 349(1), (48), 1 c. b. Ancora aldina al frontespizio. Alcune pagine uniformemente brunite, ma ottimo esemplare. Raro. continua a leggere
    4. Thumb_dante-sito-forma-inferno-tratta-dalla-istessa-e8db2cbf-f28c-4918-8d55-c936f571146c
      • NELLE CASE D'ALDO ET D'ANDREA DI ASOLA, 1515
      • Libreria: Gabriele Maspero Libri Antichi (Italia)
      • Note Bibliografiche: In-8° (cm. 15,5), legatura settecentesca in p. pergamena floscia con fregio inchiostrato a mano al dorso; cc. [2] 244 [4] in carattere corsivo (la penultima bianca); àncora aldina al frontespizio, al recto della carta a1 e in fine; illustrazione silografica dell'inferno a doppia pagina e schema dei cerchi dell'inferno e del purgatorio su tre pagine (rifilate). Antiche firme di appartenenza al frontespizio, appunti al foglio di guardia; lievissime gore marginali, piccoli strappi ricomposti al margine di un paio di carte, segni di restauro ai risguardi, piccoli difetti. Seconda edizione Aldin... continua a leggere
    5. Thumb_orthographiae-ratio-aldo-manutio-paulli-collecta-ec58c1da-953a-4438-9be7-cf8d659fa486
      • APUD ALDUM, 1591
      • Libreria: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l. (Italia)
      • Note Bibliografiche: 8vo (cm. 15), 932 pp., 14 cc.nn. (ultima bianca). Ancora aldina al frontespizio. Legatura coeva in piena pergamena con titolo ms. al ds. (lievi tracce d’usura, macchie e bruniture). Tagli scuri. Ottimo, assai fresco esemplare. Renouard, p. 246. continua a leggere
      • PAOLO MANUZIO, 1567
      • Libreria: Libreria Antonio Pettini (Italia)
      • Note Bibliografiche: In -folio, pp. (4), 196, (8), molte illustrazioni nel testo, anche a piena pagina, ancora aldina al colophon. Seconda edizione (ma prima edizione completa di tutti e otto i libri - nella prima erano stati pubblicati solo i primi quattro), del manuale di architettura di Cataneo, probabilmente il più autorevole teorico dell’urbanistica di tutto il XVI sec. Architetto senese, Pietro Cataneo (ca 1500-1569/1573) fu particolarmente noto come autore di trattati e per la sua attività di architetto militare al servizio della Repubblica senese (legò il suo nome alle fortificazioni di Orbetello). La p... continua a leggere
      • MANUZIO TORRESANO, 1534
      • Libreria: Libreria Antonio Pettini (Italia)
      • Note Bibliografiche: In -folio, cc. (4), 172, (2), mezza pergamena con titolo al dorso; marca aldina al frontespizio e in fine. Testatine, iniziali e illustrazioni nel testo. O continua a leggere
      • PAOLO MANUZIO, 1557
      • Libreria: Libreria Antonio Pettini (Italia)
      • Note Bibliografiche: In -4°, XXXIV cc. (la carta X cartulata per errore come IX), marca aldina al frontespizio; leg. in carta. Terzogenito di Aldo, Paolo Manuzio oltre a occuparsi della stamperia paterna, scrisse numerose dissertazioni fra le quali alcune in volgare. Renouard, p. 170. The third son of Aldo, Paolo Manuzio, beyond his work with printings, was a scholar and a write, and he wrote many dissertations (and some in old Italian). continua a leggere
    6. Thumb_sylvarum-libri-achilleidos-libri-thebaidos-libri-cc38b6db-6064-4737-b146-128ab02c813c
      • IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE SOCERI, MENSE IANUARIO, 1519
      • Libreria: Benacense (Italia)
      • Note Bibliografiche: Cm. 15,5, cc. (1), 294, (2). Solida legatura antica (fine seicento) in piena pelle, dorso a nervi con titoli e ricchi fregi in oro, piatti inquadrati da triplice filetto a secco. Ancora aldina al frontespizio, ripetuta al verso dell'ultima carta. Spazi guida per i capilettera. Esemplare genuino e marginoso con solo qualche piccola gora molto chiara, ma complessivamente in ottimo stato di conservazione. Non comune seconda edizione aldina delle opere complete di Stazio, ristampa della prima del 1502, aumentata con una lettera di prefazione di Francesco Asolano al fratello Domizio e a Pasquale... continua a leggere
    7. Thumb_opera-b3fc384e-039e-48fd-a0d1-06f264b7a3ab
      • IN AEDIBUS HAEREDUM ALDI MANUTII & ANDREAE SO, 1533
      • Libreria: Libreria Antiquaria Malavasi (Italia)
      • Note Bibliografiche: In-16 p. (mm. 152x90), mz. pelle mod., fregi e tit. oro al dorso, tagli rossi, 8 cc.nn., 247 cc.num., 1 c.nn., marca tipografica al frontespizio e al verso dell'ultima c. L'opera dell'umanista Giovanni Gioviano Pontano (1456-1503) contiene: "Urania sive de Stellis (lib. V) - Meteororum (lib. I) - De Hortis Hesperidum (lib. II) - Lepidina, sive pastorales pompae septem. Item Meliseus, Maeon, Acon - Hendecasyllaborum (lib. II) - Tumulorum (lib. I) - Neniae (duodecim) - Epigrammata (duodecim)". Terza edizione aldina, esatta copia della seconda del 1513 "avec la meme préface. La seule différenc... continua a leggere
    8. Thumb_espositione-christoforo-landino-alessandro-52d2ba68-6988-440c-9b08-766884e296a0
      • SOPRA LA SUA COMEDIA DELL'INFERNO, DEL PURGATORIO ET DEL PARADISO. CON TAVOLE, ARGOMENTI E ALLEGORIE, E RIFORMATO, RIVEDUTO E RIDOTTO ALLA SUA VERA LETTURA, PER FRANC.SANSOVINO FIORENTINO. VENETIA, G.B. MARCHIò SESSA ET FRATELLI, (IN FINE: APPRESSO, 1564
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • Note Bibliografiche: in-folio, ff. (28), 392, (4 ff.n.n. dopo il f.163, ma compresi nella segnatura), Legatura 600sca in piena pelle, dorso a nervi con filetti e titolo oro su tassello, Le 28 carte preliminari comprendono il frontespizio, con il ritratto di Dante entro ricca bordura silogr., la Dedicatoria del Sansovino ''Al Santissimo et Beatissimo Pio Quarto Pontefice Massimo'', una Tavola delle Voci difficili, un Proemio all'Illustrissi. et Eccellentiss. Rep. Fiorentina, ed i Prolegomeni propri delle ediz. con i commenti del Landino e del Vellutello. Edizione corredata da varie testate silografiche n.t., gra... continua a leggere
      • (ALDO MANUZIO IL GIOVANE), 1582
      • Libreria: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l. (Italia)
      • Note Bibliografiche: 8vo (cm. 15,6), 8 cc.nn., 367(1) pp. Ancora aldina al frontis. Elegante legatura artistica italiana del ‘900 in piena pelle con nervi e cuciture a vista. Titoli in rosso al ds. Cofanetto in tela. Aloni marginali, altrimenti ottimo esemplare. Prima rara edizione della traduzione in italiano. ‘The first attempt to show the connection between psychology and physiology’ (cfr. Garrison-Morton 4967 per l’edizione originale in lingua spagnola del 1575). Renouard, p. 230. continua a leggere
    9. Thumb_opera-quae-volumine-continentur-ovidii-metamorphoseon-660f16ff-a30e-4c54-bad1-57a8c5c83246
      • IN AEDIBUS ALDI, MENSE OCTOBRI 1502 (AL COLOPHON)
      • Libreria: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l. (Italia)
      • Note Bibliografiche: 8vo (cm. 14,8), 3 Voll.; 64 cc.nn. (di cui l’ultima bianca), 204 cc.nn. (si unisce) Heroidum Epistolae. Auli Sabini. Epistolae tres. P.O.N. Elegiarum. Libri tres. De Arte amandi. Libri tres. De Remedio amoris. Libri duo. In Ibin. Liber unus. Ad Liviam Epistola de morte Drusi. De Nuce. De Medicamine faciei, ibidem, in aedibus Aldi Romani, mense Decembri 1502 (al colophon), 202 cc.nn. (si unisce) Quae hoc in libello continentur. Fastorum. Libri VI., ibidem, in Aldi Romani Academeia, mense Ianuario 1502 (al colophon), 85 cc.nn., 1 c. bianca (segue) De Tristibus. Libri V. De Ponto. Libri IIII... continua a leggere
    10. Thumb_gentibus-familiis-romanorum-62ea7aa1-36f7-4380-9c8f-582884d9f983
      • EX AEDIB. MANUTIANIS, 1571
      • Libreria: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l. (Italia)
      • Note Bibliografiche: 4to (cm. 22), (16)229(3) pp. Grande ancora aldina al frontis. in coloritura antica. Fregi n.t. e grandi capilettera ornati. Legatura ‘700 in mezza pergamena con titolo ms. al ds. Piccole mancanze provocate da tarlo alle carte di guardia, alcune carte con lievi ossidazioni, firme al frontis. e annotazioni di antica mano sulla pag. 21 e sull’ultima. Nell’insieme, buon esemplare. Renouard, p.214, n.12; Adams, S, 1929; Olschki, n.18109; Ranghiasci, p.239, n.674. Rossetti, 10763. continua a leggere
    11. Thumb_ambrosii-calepini-dictionarium-restituendo-atque-435971ae-de01-4419-be3d-53bb368ca2e5
      • APUD PAULUM MANUTIUM, ALDI F., 1563
      • Libreria: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l. (Italia)
      • Note Bibliografiche: Folio (cm. 31), legato in 2 Voll., 911(1) pp.nn., 1 c. bianca. Ancora aldina al frontis. Testo su due colonne. Ottime legature ‘700 in piena pergamena con titolo su tassello in pelle al ds. Tagli azzurri. Minime mancanze al tassello del primo vol. Frontis. ingiallito con mancanze marginali anticamente riparate, scritta a china ‘prima pars’ e firme di appartenenza. Restauri marginali e alone all’angolo inferiore delle prime dieci carte. Qualche rara macchiolina. Nel complesso, buon esemplare. Rarissima edizione. Renouard, p. 189. Non in EDIT16, non in Adams, né in Br. Libr. continua a leggere
    12. Thumb_brancatio-della-vera-disciplina-arte-militare-sopra-4131319d-e026-407a-bae3-1e7635f9937a
      • APPRESSO VITTORIO BALDINI, 1582 (AL COLOPHON)
      • Libreria: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l. (Italia)
      • Note Bibliografiche: Folio (cm. 30), 206 pp. Testo entro cornice, capilettera ornati e fregi. Legatura antica in piena pergamena con titolo ms. al ds. (usurata e allentata). Assenti le carte di guardia e la carta A1 (frontis.). Una macchia che interessa in misura decrescente le prime 15 cc. Qualche altro lieve alone e un taglio a p. 91 altrimenti buon esemplare. Adams, B2658. Non in Cockle che cita la successiva edizione aldina del 1585 ritenendo questa nostra la prima (ma EDIT16 riporta un’edizione stampata a Ferrara nel 1581 dallo stesso editore). continua a leggere
    13. Thumb_discorsi-reverendo-monsignor-francesco-patritij-526102ae-6476-493e-b905-b7c8f9ba17c2
      • IN CASA DE’ FIGLIUOLI DI ALDO, 1545
      • Libreria: Libreria Antiquaria Ex Libris s.r.l. (Italia)
      • Note Bibliografiche: 8vo (cm. 15,5), 278 cc., 4 cc.nn. Ancora aldina al frontis. ed al colophon. Legatura coeva in piena pergamena con titolo ms. al piatto. Tracce di lacci di chiusura. Due ex libris di cui uno ms. sulla carta di guardia libera (provenienza: Carcagni). Poche, contemporanee annotazioni marginali ed occasionali macchioline ed ingialliture. Nel complesso ottimo e genuino esemplare. In fine, su due carte manoscritte, copia di una lettera indirizzata dalla Repubblica di Siena nelle mani del Re. Edizione originale. Renouard, 131/3. Br. Libr., p. 493. Raro. continua a leggere
      • ALDO MANUNZIO & ANDREA TORRESANO (IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE SOCERI), 1513
      • Libreria: Libreria Seab (Italia)
      • Note Bibliografiche: Volume di grande formato, cm 31,2 x 21,5, cartonato rustico coevo (ripulito), risguardi sostituiti. Cc. 79 + 1 bianca + 1436 colonne, manca ultima bianca con la terza ancora, identica a quella posta alla volta di K8, altra ancora al frontespizio. Alla segnatura K carta 8, dove termina la prima parte, si ritrova, a piede della colonna 1054: "Venetiis In aedibus Aldi et Andreae soceri M.D.XIII. MENSE SEPTEMBRI. Alla segnatura Y carta 7 si ritrova, a piede della colonna 1436: "Venetiis In aedibus Aldi et Andreae soceri M.D.XIII. MENSE NOVEMBRI, per tanto si tratta di una VERA ED OMOGENEA SECON... continua a leggere
    14. Thumb_tragoediae-8f4ec249-bab5-4c45-851f-d1e117136ad4
      • IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE SOCERI, 1517
      • Libreria: Benacense (Italia)
      • Note Bibliografiche: Cm. 16, cc. (4) 207 (5). Ancora aldina impressa al frontespizio e ripetuta al verso dell'ultima carta. Solida ed elegante legatura ottocentesca in piena pelle, dorso a nervi con titoli e fregi in oro, piatti inquadrati da ricche decorazioni con ancora aldina centrale. Tagli in oro, sguardie marmorizzate e dentelles interne. Esemplare in perfetto stato di conservazione. Prima edizione presso Aldo di questa celebre edizione delle tragedie di Seneca curate da Girolamo Avanzi. continua a leggere
    Desiderata

    Desiderata

    Salva la tua ricerca, la cercheremo gratuitamente per te! Clicca qui!