Aldo Manuzio, una storia di "carattere"

Aldo-manuzio
Aldo Manuzio nacque a Bassiano, un piccolo borgo della campagna laziale nel ducato di Sermoneta nel 1452 (o forse nel 1449-50). Dopo aver studiato a Roma, e aver vissuto a Ferrara e a Carpi, Manuzio si trasferì a Venezia, dove aprì una stamperia e cominciò a pubblicare, soprattutto classici latini e greci, a partire dal 1493. 
Fondamentali, tra le opere in greco, fu la realizzazione della prima edizione a stampa delle opere di Aristotele, soprattutto grazie alla collaborazione con l'incisore Francesco Griffo, che fece realizzare, tra l’altro, quattro serie di caratteri greci, sei di latini tondi ed il corsivo.
Nel gennaio 1496 Manuzio pubblicò il "De Aetna" di Pietro Bembo, opera minore dal punto di vista letterario, ma memorabile soprattutto per l'eleganza del carattere romano appositamente inciso da Francesco Griffo e destinato a prendere in seguito il nome di Bembo. Fu preso a modello, perfezionandolo, il tondo ideato da Nicholas Jenson, tenendo conto degli studi del tempo sulle proporzioni, e divenne un riferimento per ogni futuro ideatore di caratteri. A esso si ispirarono tutte le principali serie romane successive, da quelle incise da Claude Garamond nel XVI secolo a molti tipi in uso nella tipografia del XX secolo.
Manuzio pubblicò poi nel 1499 l’Hypnerotomachia Poliphili, sulla cui attribuzione al domenicano Francesco Colonna si continua a dibattere: quest’opera è considerata uno dei capolavori tipografici di tutti i tempi, soprattutto per le immagini, ricavate da 172 incisioni su legno. 
Nel 1500, nell'edizione delle Epistole di S. Caterina da Siena, Manuzio sperimentò, sia pure per le sole parole "Jesu dolce Jesu amore", il carattere corsivo: questo carattere, di cui Manuzio è da considerarsi l’inventore, è giustamente ricordato in inglese con il termine “italic”.
Il nuovo carattere corsivo si ispirava ai documenti ufficiali manoscritti, in uso nelle corti italiane del secondo Quattrocento, e si proponeva di diffonderne l’eleganza e la bellezza.
Ad Aldo Manuzio può essere inoltre dato merito di avere utilizzato per primo su larga scala il formato in ottavo, già in uso per la stampa dei soli testi religiosi e devozionali, applicandolo alla produzione dei classici.
Manuzio era del resto pienamente consapevole della rivoluzione che stava suscitando. Scrivendo a Sanuto per dedicargli l’Orazio del 1501, gli faceva notare che un libro portatile consentiva la lettura ovunque, più facilmente di un libro di grande formato.
Nelle edizioni in caratteri latini inoltre furono rilevanti le innovazioni nella punteggiatura. Con il Petrarca del 1501 e il Dante del 1502 introdusse, mutuati dal greco, la virgola uncinata, l'uso dell'apostrofo, degli accenti e del punto e virgola, accogliendo indicazioni e suggerimenti che gli provenivano dal Bembo.
Infine ricordiamo che nel giugno 1502, nel secondo volume dei "Poetae Christiani veteres", comparve la marca tipografica dell'ancora e del delfino, una prima versione della quale era già apparsa all'interno di un'illustrazione del Polifilo: la marca illustrava il motto "Festina lente".
Il 16 gennaio 1515 il Manuzio dettò a Venezia l'ultimo testamento e il 6 febbraio morì.
Alla sua morte, il suocero Andrea Torresano rimase il capo indiscusso della stamperia sino al novembre 1517: poi la direzione passò al figlio, Giovanni Francesco, che firmò  quasi tutte le prefazioni sino al 1528.Quando, con la morte di Giovanni Francesco, si aprirono vivaci contrasti tra gli eredi, la tipografia chiuse tra il  1529 e il 1533, dopo di che iniziò a emergere la figura di Paolo Manuzio.

Loading

Hai cercato:

    1. Thumb_pomponius-mela-iulius-solinus-itinerarium-antonini-6913fa1e-e55e-4dd2-b538-318eea679c21
      • IN AEDIBUS ALDI, ET ANDREAE SOCERI, MENSE OCTOBRI, 1518
      • Libreria: Studio bibliografico Orfeo (ALAI-ILAB) (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in 8°, 16 cm, bella rilegatura settecentesca in piena pelle marmorizzata, titolo e decorazioni floreali in oro al dorso, cornice a secco ai piatti, tagli colorati, c. 233, (3), prefazione di Francesco Torresano, ancora aldina al frontespizio ed in fine continua a leggere
    2. Thumb_tullii-ciceronis-orationum-pars-corrigente-paulo-manutio-89724975-6ae3-4207-aa39-cf17ba2ea4a9
      • APUD ALDI FILIOS, 1550
      • Libreria: Pera (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Prima parte delle "Orazioni" ciceroniane. Testo latino. Cm.15,2x9,6. Pg.(8), 608 numerate solo al recto. Legatura in mz.pergamena con doppio tassello con titoli in oro al dorso. Celebre impresa aldina, con l'ancora e il delfino, impressa al frontespizio in cornicetta decorativa, e ripetuta al verso dell'ultima carta. Capilettera non rubricati. Esemplare in eccellenti condizioni di conservazione, privo di bruniture ma rifilato. Fresca impressione. Ex libris applicato al foglio di guardia. Il volume raccoglie le celebri orazioni ciceroniane pro Quintio, Roscio Amerino, Verre, Fonteio e Cecina... continua a leggere
    3. Thumb_tullii-ciceronis-orationum-pars-correctionibus-8ea4448c-542c-4e74-8c63-7b6d4a6b4260
      • APUD PAULUM MANUTIUM ALDI F., 1565
      • Libreria: Pera (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Seconda parte delle "Orazioni" ciceroniane. Testo latino. Opera dedicata a "Guglielmo Bellaio Langeo, apud subalpinas gentes prorege". Cm.15,2x10,4. Pg.624 numerate solo al recto. Legatura in mz.pergamena con doppio tassello con titoli in oro al dorso. Tagli in rosso. Celebre impresa aldina, con l'ancora e il delfino, impressa al frontespizio, e ripetuta al verso dell'ultima carta. Capilettera non rubricati. Esemplare in eccellenti condizioni di conservazione, privo di bruniture. Fresca impressione. Il volume raccoglie le orazioni dedicate a Cluenzio, Servilio Rullo ("de lege agraria"), Rab... continua a leggere
    4. Thumb_dante-nuove-utili-ispositioni-aggiuntovi-d05932a6-a088-4fa3-97b2-84fe138d0417
      • APPRESSO GUGLIELMO ROVILLIO, 1551
      • Libreria: Libreria Antiquaria Malavasi (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: In-24 p. (mm. 113x65), p. marocchino ottocentesco, dorso a cordoni con tit. oro, tagli dorati, 644 pp.num., 6 cc.nn. (di Indice), con marca tipografica al frontespizio; a p. 8 ritratto di Dante in medaglione; 3 tavv. nel t. (all’inizio delle tre cantiche, ispirate a quelle dell’ediz. del Marcolini, Venezia 1544) e ornato da grandi iniziali e testatine, tutto xilografato. Introducono il poema una “Lettera dedicatoria” del Rovillo a Luc’Antonio Ridolfi, gentiluomo fiorentino, in data 25 aprile 1551; altra “Lettera ai candidi Lettori” e una breve “Vita di Dante”. "Rara edizione". Cfr. Mambelli... continua a leggere
      • VENICE, EX BIBLIOTHECA ALDINA (PAULUS MANUTIUS), 1570
      • Libreria: Antiquariat Hellmut Schumann (Svizzera)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: With large Aldus anchor device on title and last leaf verso. Printed in Italics. 104 leaves. Small 8vo. Contemp. limp vellum with spine label (somewhat stained, small piece lacking from lower edge). From the collection of Hendrik D. Vervliet. Venice, ex Bibliotheca Aldina (Paulus Manutius), 1570. Aldine edition of the collected Latin works of Jacopo Sannazaro (1456?-1530), printed in Italics. Born in Naples to a noble family, he was probably the most popular Italian poet of his day using the vernacular, who wrote both in elegant Italian and in Latin. The edition contains "De partu Virginis"... continua a leggere
      • VENETIIS, AEDIBUS ALDI ET ANDREAE ASULANI SOCERI, MENSE APRILI 1509,, 1509
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8, pp. (16), 279, (1), leg. settec. p. perg., tit. oro al dorso, tagli rossi. Ancora aldina sul tit. ed in fine, spazi con lettera-guida per le iniz. Lettera-dedicatoria di Aldo a Bartolomeo Alviano, uomo d'armi al servizio della Serenissima, protettore di dotti e letterati. Alle opere di Sallustio fanno seguito da pag. 160 alcuni scritti di Cicerone (''Oratio contra C. Crispum Sallustium'', di falsa attribuzione, e le ''Orationes quatuor contra Lucium Catilinam''), di Marcus Porcius Latrus (''Declamatio contra Lucium Catilinam'') e dello stesso Sallustio ''Orationes quaedam ex libris hi... continua a leggere
      • S.N.T. (CONTRAFFAZIONE DI GUILLAUME HUYON, LIONE, 1506 C.),, 1506
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8, ff. 209 (manca l'ultimo bianco), bella leg. 800esca inglese in marocchino granata, triplice riquadro di filetti in oro ai piatti, titolo e ricchi fregi in oro al dorso, dentelle e tagli dorati. Rarissima contraffazione aldina: la prima traduzione latina dell'opera, di Alemanno Rinuccini, fu pubblicata insieme al "Contra Hieroclem" di Eusebio da Aldo in un vol. in-folio nel febbraio 1502; mentre Beroaldo ne curò un'edizione corretta a Bologna nel 1501 e nel 1505; questa contraffazione, se nel formato e nel carattere corsivo si può considerare aldina, riprende in effetti il testo di Ber... continua a leggere
      • (IN FINE:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI, AGOSTO 1501,, 1501
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8 (156x95 mm.), ff. (78, segn. A-G8, H10, a8, b4), carattere corsivo aldino. Legatura d'amatore in cuoio di Russia con ancora aldina in oro ai piatti entro duplice cornice con filetti e terminazioni vegetali impressi a secco. Lettera dedicatoria di Aldo a Scipione Carteromaco, dottissimo umanista pistoiese. Prima edizione aldina delle 16 satire di Giovenale e delle 6 di Persio (com'è noto, con la stessa data apparve un'altra ediz., ma in effetti stampata nel 1515, che si distingue dalla presente per aver l'àncora sul tit., la sottoscrizione al colophon in maiuscola e l'aggiunta ''et Andr... continua a leggere
      • VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE SOCERI,1518-1519,, 1518
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8, ff. (16, ult. b.), 296 (il f. 263 b.); leg. ottoc. m. pelle, tit. e filetti oro al dorso, tagli rossi. Impresa tipogr. sul tit., ripetuta al v. del f. 264 (che reca anche il primo colophon con la data ''mense ianuario 1518'') ed al v. dell'ult. f. (al cui recto leggesi il secondo colophon con data ''mense novemb. 1519''). Corredato di 2 carte topogr. su doppia pag. (Galia e penisola iberica) e 5 figure silogr. a piena pag. Seconda edizione aldina, ristampa esatta della prima del 1513 con le stesse prefazioni di Aldo (al lettore) e dell'architetto veronese Giovanni Giocondo (a Giuliano... continua a leggere
      • (IN FINE:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE ASULANI, MENSE NOVEMBRI, MDXXII (1522),, 1522
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-4, ff. (70, ff. 39 e 40 bianchi, segn. a-h8, i6), legatura moderna in pelle con impresssioni geometriche a secco, dorso a nervi. Ancora aldina sul titolo ed in fine, finissimo car. corsivo. Rara edizione originale, dedicata dall'a. a Nicola von Schonberg arcivescovo di Capua, di questo dialogo che si immagina avvenuto nel 1512 tra Giulio de' Medici, futuro Leone X, allora legato pontificio (da cui il titolo dell'opera), e Lorenzino de'Medici. L'Alcionio (1487-1527), professore di geco a Firenze, celebre traduttore di Aristotele, venne accusato dai contemporanei di aver tratto la sua oper... continua a leggere
    5. Thumb_expositio-iiii-orationes-tullii-eronis-contra-b9f8bd4b-8fea-48ff-8533-d19e50d6bd02
      • (IN FINE:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI, ET ANDREAE ASULANI SOCERI, DICEMBRE 1522,, 1522
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8, ff. (11, mancando il quarto bianco), 283, (più 1 bianco con àncora aldina al verso), splendida leg. veneziana dell'epoca in marocchino nocciola decorata a secco, piatti adorni di larga bordura di arabeschi ed all'interno un rosone con fregi agli angoli, dorso a tre nervi con decoraz. di filetti (lieve abrasione alle cuffie, piccolo lavoro di tarlo al piatto anter.); in elegante astuccio moderno m.pelle. Impresa tipogr. di Aldo sul titolo ed in fine. Dedica di Francesco d'Asola, curatore dell'edizione, a Francesco Contarini, nella quale avverte di "aver aggiunto, ai commenti di Asconio... continua a leggere
    6. Thumb_coniuratione-catilinae-bello-lugurthino-oratio-contra-c0b4c6ef-e263-40b9-a623-7e02cd1363ee
      • VENETIIS, AEDIBUS ALDI ET ANDREAE ASULANI SOCERI, MENSE APRILI 1509,, 1509
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8, pp. (16), 279, (1), leg. ottocent. in cartonato, tit. oro e filetti al dorso. Ancora aldina sul tit. ed in fine, spazi con lettera-guida per le iniz. Lettera-dedicatoria di Aldo a Bartolomeo Alviano, uomo d'armi al servizio della Serenissima, protettore di dotti e letterati. Alle opere di Sallustio fanno seguito da pag. 160 alcuni scritti di Cicerone (''Oratio contra C. Crispum Sallustium'', di falsa attribuzione, e le ''Orationes quatuor contra Lucium Catilinam''), di Marcus Porcius Latrus (''Declamatio contra Lucium Catilinam'') e dello stesso Sallustio ''Orationes quaedam ex libris... continua a leggere
      • (IN FINE, VERSO F, 469:) APUD ALDI FILIOS. VENETIIS, M.D.XLVII. (VENEZIA, PAOLO MANUZIO, 1547)., 1547
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8 (mm.147x100), ff.(6), 469 num., 1 nn. con emblema dell'ancora aldina al verso, che ripete la silografia sul titolo. Carattere corsivo italico. Dedica di Paolo Manuzio al cardinale Rinuccio Farnese. Bella legatura secentesca in pieno vitello, dorso a nervi con titolo e ricchi fregi oro, tagli rossi. Rara e bellissima prima edizione aldina dei Commentari di Paolo Manuzio (1512-1574, figlio di Aldo e continuatore della tipografia aldina a Venezia) alle Epistole ad Attico di Cicerone. Ottimo esemplare, assai fresco.. Renouard p.140-141, n.6: UCLA Collection, nn.329.330.. continua a leggere
    7. Thumb_naturalis-historiae-libri-trigintaseptem-paulo-manutio-ec384928-418a-4a57-875c-63433e941761
      • VENETIIS, APUD PAULUM MANUTIUM, MDLIX (VENEZIA 1559, E 1558 PER L'INDEX),, 1559
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 2 parti in un vol. in-folio, ff. (14), colonne 976, ff. (18); (66); ottima leg. coeva p. perg. molle. Ancora aldina sul frontesp., ripetuta sul frontesp. dell'Indice (che reca la data 1558), iniz. silogr., testo su due colonne in car. corsivo. I 18 fogli che precedono l'Indice contengono le ''castigationes'' di Sigismondo Gelenio (dotto letterato e filologo nato a Praga sul finire del XV sec. e morto a Basilea nel 1554. Seconda edizione aldina della ''Historia naturalis'' di Plinio (dovendosi considerare un'unica edizione quelle del 1535-6 e del 1540, cfr. Renouard 119.1), curata da Paolo M... continua a leggere
      • ALDO, 1502
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 2 parti in un vol. in-8, ff. (256, bianco i8; 40 per la ''Orthographia''), leg. ottoc. p. perg. rigida, tit. oro al dorso. Ancora aldina in fine al vol., spazi bianchi con lettera-guida per le iniz., car. corsivo. All'inizio del vol. dedica di Aldo a Giovanni Pontano ed all'inizio della ''Orthographia'' altra dedica a Marco Musuro. In fine alla ''Tebaide'' (f. G4) trovasi altro colophon col registro: ''Venetiis, in aedibus Aldi Ro. Mense Novembre M.DII''(e tale doppia data ha fatto pensatre a due edizioni diverse nello stesso anno). Prima edizione aldina di queste opere del poeta latino (Na... continua a leggere
      • QUATENUS INDUSTRIA PARARI POTEST. VENETIIS, APUD ALDUM, 1581,, 1581
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-folio, pp. (26), 588, (4, le ultime 2 bb.), leg. mod. p. perg., tit. ms. al dorso, tagli dor. Ancora aldina al tit., iniz. silogr., car. rom. Lunga dedica a Papa Gregorio XIII da parte dell'autore, arcivescovo di Nicosia. Con magnifico antiporta inc. f.t. raffig. un portale riccamente ornato e fig. Prima ed unica edizione di quest'opera di filosofia morale, composta dal Mocenigo, arcivescovo di Nicosia, discendente della celebre nobile famiglia veneziana. Esempl. su carta forte, assai marginoso (restauro a porzione bianca del f. di titolo, che sfiora la data, piccoli fori di tarlo sui pr... continua a leggere
    8. Thumb_rime-commentate-doni-piene-capricci-fantasie-umori-e4ce3072-47a1-4ce8-bd00-4ecd212343fe
      • PERIN HEREDI DI, 1597
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8 picc. pp. (16), 261, (25), leg. coeva p. perg. Car. tondo per il testo, corsivo per il commento, emblema dell'ancora aldina sul tuitolo, iniziali ornate, testate e finalini in silografia. Fedele ritampa dell'edizione di Venezia 1566, ma con dedica mutata, a Pietro Giustiniani ''virtuosissimo tra nobili''. Edizione assai stimata per il dotto commento del Doni ai bizzarri «sonetti» del Burchiello e la prima con l'aggiunta dei 10 sonetti di A. Caro, «I Mattacini», ferocemente polemici nei confronti di Castelvetro. (Il quaderno L é erroneamente num. 161-176, anziché 145-160). (Lievi ingial... continua a leggere
      • (IN FINE:) BASILEAE, A. CRATANDER ET IO. BEBELIUS, 1532 (E 1533 PER IL ''DE CHIRURGIA''),, 1532
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 2 opere in un vol. in-folio, ff. (12), pp. 513, ff. (1, per la marca tip.); ff. (2), 29, (5); leg. settec. in p. pelle marmorizz., (dorso rifatto, con tit. e fregi oro). Impresa tipogr. su entrambi i front. ed altra in fine a ciascuna delle due opere, testo in car. tondo, belle iniz. istor. Dedica del traduttore Alban Thorer (latinizzato Torinus) all'arcivescovo di Salisburgo Matteo. Prima edizione della prima traduzione latina (nello stesso anno si pubblicò anche a Parigi) della maggior parte delle opere di Paolo Egineta raccolte sotto il titolo generale "De arte medendi" in sei libri (I-V... continua a leggere
      • VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI, MENSE SEPTEMBRI 1497,, 1497
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-folio, ff. (185, mancando l'ult. b.), leg. settecentesca in p. vitello marrone con bordura oro sui piatti, in astuccio m. marocchino. Dedica del traduttore e curatore Marsilio Ficino al card. Giovanni de' Medici, futuro Papa Leone X; bel car. tondo, una iniz. ornata, spazi con lettera-guida per le iniz. Prima edizione di questa raccolta di 13 opere dei maggiori esponenti di quella corrente del Neoplatonismo influenzata dal misticismo magico. Oltre il ''De mysteriis'' di Iamblichus contiene:« Proclus: In Platonicum Alcibiadem de anima, atque daemone; De sacrificio et magia. Porphyrius: De... continua a leggere
      • (IN FINE:) IMPRESSI IN VENETIA, NELLE CASE D'ALDO ROMANO NEL ANNO MDV DEL MESE DI MARZO... (ALDO, 1505),, 1505
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-4 picc., ff. 98 n.n. (segn. a-m8, n2, manca ultimo bianco), al verso del titolo vi è la dedica che prosegue al recto del secondo f., seguono 94 ff. di testo e 1 di Errata. Carattere corsivo; ancora aldina al verso dell'ultimo foglio di testo. Elegante legatura moderna in p. pergamena rigida, titolo in oro al dorso su tassello. Prima edizione del noto romanzo del Bembo, ambientato ad Asolo ove alla corte di Caterina Cornaro regina di Cipro si festeggia lo sposalizio di una dama: in tre giornate alcuni gentiluomini veneziani parlano con delicatezza e vivacità di amore con altrettante genti... continua a leggere
    Desiderata

    Desiderata

    Salva la tua ricerca, la cercheremo gratuitamente per te! Clicca qui!