Aldo Manuzio, una storia di "carattere"

Aldo-manuzio
Aldo Manuzio nacque a Bassiano, un piccolo borgo della campagna laziale nel ducato di Sermoneta nel 1452 (o forse nel 1449-50). Dopo aver studiato a Roma, e aver vissuto a Ferrara e a Carpi, Manuzio si trasferì a Venezia, dove aprì una stamperia e cominciò a pubblicare, soprattutto classici latini e greci, a partire dal 1493. 
Fondamentali, tra le opere in greco, fu la realizzazione della prima edizione a stampa delle opere di Aristotele, soprattutto grazie alla collaborazione con l'incisore Francesco Griffo, che fece realizzare, tra l’altro, quattro serie di caratteri greci, sei di latini tondi ed il corsivo.
Nel gennaio 1496 Manuzio pubblicò il "De Aetna" di Pietro Bembo, opera minore dal punto di vista letterario, ma memorabile soprattutto per l'eleganza del carattere romano appositamente inciso da Francesco Griffo e destinato a prendere in seguito il nome di Bembo. Fu preso a modello, perfezionandolo, il tondo ideato da Nicholas Jenson, tenendo conto degli studi del tempo sulle proporzioni, e divenne un riferimento per ogni futuro ideatore di caratteri. A esso si ispirarono tutte le principali serie romane successive, da quelle incise da Claude Garamond nel XVI secolo a molti tipi in uso nella tipografia del XX secolo.
Manuzio pubblicò poi nel 1499 l’Hypnerotomachia Poliphili, sulla cui attribuzione al domenicano Francesco Colonna si continua a dibattere: quest’opera è considerata uno dei capolavori tipografici di tutti i tempi, soprattutto per le immagini, ricavate da 172 incisioni su legno. 
Nel 1500, nell'edizione delle Epistole di S. Caterina da Siena, Manuzio sperimentò, sia pure per le sole parole "Jesu dolce Jesu amore", il carattere corsivo: questo carattere, di cui Manuzio è da considerarsi l’inventore, è giustamente ricordato in inglese con il termine “italic”.
Il nuovo carattere corsivo si ispirava ai documenti ufficiali manoscritti, in uso nelle corti italiane del secondo Quattrocento, e si proponeva di diffonderne l’eleganza e la bellezza.
Ad Aldo Manuzio può essere inoltre dato merito di avere utilizzato per primo su larga scala il formato in ottavo, già in uso per la stampa dei soli testi religiosi e devozionali, applicandolo alla produzione dei classici.
Manuzio era del resto pienamente consapevole della rivoluzione che stava suscitando. Scrivendo a Sanuto per dedicargli l’Orazio del 1501, gli faceva notare che un libro portatile consentiva la lettura ovunque, più facilmente di un libro di grande formato.
Nelle edizioni in caratteri latini inoltre furono rilevanti le innovazioni nella punteggiatura. Con il Petrarca del 1501 e il Dante del 1502 introdusse, mutuati dal greco, la virgola uncinata, l'uso dell'apostrofo, degli accenti e del punto e virgola, accogliendo indicazioni e suggerimenti che gli provenivano dal Bembo.
Infine ricordiamo che nel giugno 1502, nel secondo volume dei "Poetae Christiani veteres", comparve la marca tipografica dell'ancora e del delfino, una prima versione della quale era già apparsa all'interno di un'illustrazione del Polifilo: la marca illustrava il motto "Festina lente".
Il 16 gennaio 1515 il Manuzio dettò a Venezia l'ultimo testamento e il 6 febbraio morì.
Alla sua morte, il suocero Andrea Torresano rimase il capo indiscusso della stamperia sino al novembre 1517: poi la direzione passò al figlio, Giovanni Francesco, che firmò  quasi tutte le prefazioni sino al 1528.Quando, con la morte di Giovanni Francesco, si aprirono vivaci contrasti tra gli eredi, la tipografia chiuse tra il  1529 e il 1533, dopo di che iniziò a emergere la figura di Paolo Manuzio.

Loading

Hai cercato:

      • ALDO, 1509
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-4 grande (284x172 mm), pp. (16), 1050, f. 1 con àncora al verso, attraente legatura inglse in pelle, piatti con riquadro di filetti e fregi angolari alla Du Seuil, dorso a nervi ornato con doppio tassello, uno dei quali recante l'iscrizione "Clogher Library 1823" in oro, tagli rossi, ex libris nobiliare al contropiatto e "Collegii Lugd. SS. trinitatis Soc. Jesu cata: inscript. 1682" manoscritto al frontespizio. Ancora aldina sotto il titolo, testo interamente in car. greco, tranne titolo, dedica e colophon. Editio princeps dei ''Moralia'' di Plutarco di Cheronea (46-120 d.C.). Nella lett... continua a leggere
    1. Thumb_olympia-pythia-nemea-isthmia-callimachus-hymni-dionysius-b072b311-66f5-455e-968c-85a99533b659
      • ALDO, 1513
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8 (160x104 mm), pp. (16), 373, (1 con il colophon, manca l'ultimo f. bianco), magnifica legatura di Roger Payne (celebre legatore inglese, 1739-1797) in p. marocchino granata con impresa aldina attorniata da cordone impressa in oro su entrambi i piatti, riquadro a filetto oro sui medesimi, dorso a nervi con tit. oro negli scomparti, tagli dorati. Ancora aldina al tit., impresso in grande corsivo greco, spazi con lettera-guida per le iniziali. Editio princeps, splendida e rarissima, delle opere di Pindaro e di Lycophron, seconda di quelle di Callimaco e Dionysius, dedicate da Aldo all'ami... continua a leggere
      • VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI, ET ANDREAE SOCERI, M.DXVII (AL F. K8, E IN FINE:) M.DXIII (1513-17),, 1517
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 3 parti in un vol. in-folio, ff. (79, manca l'ult.bianco), col. 1436, (1 f. bianco con sola àncora al verso); leg. coeva uso monastico in cuoio su assicelle, i piatti ornati a secco da 4 tondi con l'Agnus Dei e 2 floreali, scomparto centrale con decoro romboidale, dorso a nervi, fermagli in bronzo (mancano le chiusure in cuoio, cerniera anteriore restaurata). Nei ff. preliminari, oltre l'ampio indice, si legge la prefazione di Aldo del 1513; la dedica di Pirro Perotti al Duca di Urbino Federico, una breve Vita di Valerio Marziale, la dedica del Bembo a Leone X (1513), nonché due privilegi c... continua a leggere
    2. Thumb_situ-orbis-graece-colophon-venetiis-aedibus-aldi-c09113d3-53f7-47ab-9b79-1491b1844941
      • (COLOPHON:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE SOCERI MENSE NOVEMBRI MDXVI (VENEZIA, ALDO MANUZIO, 1516),, 1516
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-folio, ff. 14, pp. 366, (2), legatura 700esca inglese in pelle, riquadro di filetti in oro ai piatti, tit. in oro al dorso liscio, dentelle (restauri alle cerniere e agli angoli). Ancora aldina al primo e all'ultimo f.; precedono il testo un copioso indice, l'errata e la prefazione di B.Tirreno ad Alberto Pio, principe di Carpi. Il volume, veramente splendido per impaginazione e concezione grafica, è arricchito da 17 elaborate bordure alla greca e 17 grandiose iniziali ornate da fregi geometrici e floreali, il tutto impresso in rosso con estrema eleganza. Editio princeps del più vasto e ... continua a leggere
    3. Thumb_omnia-opera-angeli-politiani-alia-quaedam-lectu-digna-851b70d3-0a0c-4bce-806a-11f9b761c225
      • ( IN FINE, F. 450 VERSO, COLOPHON:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI ROMANI MENSE IULIO M.IID (ALDO MANUZIO, 1498),, 1498
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 2 vol. in-folio 8(mm.320x200), ff. 451 non num. (manca K4 bianco), impresso in carattere. romano, con passaggi in greco ed ebraico (carattere usato da Aldo per la primissima volta). Legatura moderna in pieno vitello decorata in oro, eleganti astucci mezza pelle e tela. Editio princeps delle opere latine del grande umanista e filologo fiorentino, dedicata a Marin Sanudo, curata dal bolognese Alessandro Sarti e dallo stesso Aldo Manuzio, forse il primo tentativo di edizione collettiva di un autore loro contemporaneo (il Poliziano era morto da soli 4 anni). Di notevole rarità, valore ed import... continua a leggere
      • ALDO, 1551
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-4 (mm 303x220), ff.4 nn., 204, 1 nn. con errata, ancora aldina al verso dell'ultimo foglio, carattere romano. Bella legatura d'amatore fine 800 in p. marocchino granata (firmata Hardy), dorso a nervi con titolo oro, tagli dor., dentelle int., al centro dei due piatti arma araldica in oro entro corona di alloro, della "Bibliotheque de Mello". Grande emblema figurato sul titolo e molte grandi bellissime iniziali silografiche istoriate. Edizione originale, postuma, impressa con molta eleganza. Assai rara. L'illustre umanista veneziano (1470-1547) attese alla compilazione di questa Storia, c... continua a leggere
      • GIUNTI, 1521
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 2 parti in un vol. in-4, ff. 222; 125, (1, con marca tip. ); leg. settec. p. perg., tass. in pelle con tit. oro al dorso. Ristampa dell'ediz. giuntina del 1515, curata e filologicamnte commentata da Niccolò Angeli e basata, con qualche correzione, sull'aldina dell'anno precedente. Vi si raggruppano tutti gli antichi autori di opere concernenti i lavori agricoli e tutto quanto ha attinenza con essi e con i prodotti della campagna. Quindi interessa anche la gastronomia, l'enologia, la meteorologia, la misurazione del tempo, ecc. Gli ultimi ff. preliminari recano una dedica di Aldo Manuzio al ... continua a leggere
    4. Thumb_terze-rime-dante-verso-foglio-nferno-b1603209-4ba5-44d6-b1c8-abb530d6292e
      • (AL VERSO DEL FOGLIO:) LO 'NFERNO E 'L PURGATORIO E 'L PARADISO DI DANTE ALAGHIERI. (IN FINE:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI. ACCURATISSIME MEN. AUG. MDII. (VENEZIA, ALDO MANUZIO, 1502.), 1502
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8 (mm 157 x 95) , ff. 244 non numerati (il f. 82 bianco presente), carattere corsivo aldino, bella legatura inglese d'amatore di fine ottocento, non firmata, in marocchino blu scuro, i piatti adorni di riquadro con filetti e fregi floreali in oro, dorso a nervi con fregi e titoli oro, tagli dorati, dentelle int. Prima edizione aldina e prima delle edizioni di Dante impressa in formato tascabile. La lezione, curata da Pietro Bembo, servì di base a tutte le edizioni successive. La presente edizione è di insigne importanza filologica, assai rara ed ambita dai bibliofili: qui appare per la p... continua a leggere
      • (IN FINE:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI, MENSE DECEMBRI MDI (1501),, 1501
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8 (mm. 162 x 97), ff. (191, manca l'ultimo bianco), elegante legatura inglese d'amatore del XX sec. in p. marocchino zigrinato color marrone, duplice riquadro a filetto oro sui piatti, dorso a nervetti con tit. e ricchi fregi oro, bella dentelle int., tagli dor. (firmata C. Lewis). Prima edizione aldina, di grande rarità, stupendamente impressa nell'elegante carattere corsivo inventato da Aldo e disegnato da Andrea Griffo. Il Marziale (col Virgilio, l'Orazio, il Petrarca e il Giovenale-Persio, tutti usciti dall'aprile all'agosto del 1501) è uno dei primi autori classici pubblicati da Ald... continua a leggere
    5. Thumb_derelictorum-homero-libri-quatuordecim-graece-seguono-d1bfc164-bf1c-40e2-9451-79e0bb86df77
      • S.N.T. (VENEZIA, ALDO MANUZIO, 1505),, 1505
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8 (161 x 97 mm), ff. 172, deliziosa legatura di inizio ottocento, in marocchino blu a grana larga, piatti decorati con duplice bordura floreale e geometrica stilizzata, dorso liscio con fitto motivo a piccoli ferri e duplice tassello, uno in rosso con l'indicazione ''Calaber'', l'altro verde con il nome dello stampatore, il tutto impresso in oro. Ancora aldina al titolo e al verso dell'ultimo f. Editio Princeps dei tre poemetti epici relativi all'epopea omerica; l'opera di Quintus Smyrnaeus (detto Calabro perché il manoscritto fu ritrovato dal Cardinale Bessarione a Otranto) in particola... continua a leggere
      • G.B. MARCHIò SESSA ET FRATELLI,, 1564
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-folio, ff. (28), 392, (4 ff.n.n. dopo il f.163, ma compresi nella segnatura), Legatura 600sca in piena pelle, dorso a nervi con filetti e titolo oro su tassello, Le 28 carte preliminari comprendono il frontespizio, con il ritratto di Dante entro ricca bordura silogr., la Dedicatoria del Sansovino ''Al Santissimo et Beatissimo Pio Quarto Pontefice Massimo'', una Tavola delle Voci difficili, un Proemio all'Illustrissi. et Eccellentiss. Rep. Fiorentina, ed i Prolegomeni propri delle ediz. con i commenti del Landino e del Vellutello. Edizione corredata da varie testate silografiche n.t., gra... continua a leggere
      • VENETIIS, APUD ALDUM, MENSE FEBRUARIO M.D.III (1503), MANCA IL FASCICOLO X DI 4 FF DEL VOL.I, 1503
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: 2 volumi in 1 tomo in-8, ff. 264 (su 268, mancando il fascicolo [X] di 4 ff. posto come ultimo fascicolo della prima parte) + 190 n.n., (conservati 5 ff. bianchi), legatura di inizio novecento in vitello con elaborate bordure in oro e fregio centrale che copia "Apollo e Pegaso". Impressi interamente in greco, con ancora aldina al verso dell'ultimo foglio. Il primo foglio contiene il titolo (in greco e in latino) e l'elenco delle tragedie, e, al verso la dedica di Aldo a Demetrio Chalcondylas; gli ultimi 4 ff. del vol.I e gli ultimi 3 del vol.II contengono registro, colophon, privilegio ed á... continua a leggere
      • (IN FINE:) VENETIIS, IN AEDIBUS ALDI ET ANDREAE SOCERI, 1521,, 1521
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-8, ff. 264 (per errore l'ult. num. 266), (28), leg. secentesca in pergamena. Áncora aldina al tit. ed in fine, nitido car. corsivo, intermante in greco il testo di Alcinous. Dedica di Francesco Asolano, curatore dell'ediz., a Francesco Rossi, ambasciatore di Francesco I re di Francia. Prima edizione aldina della raccolta collettiva delle opere di Apuleio, che comprende la sua opera più celebre, "Asinus aureus", e vari altri trattati di filosofia platonica: "Floridorum libri IV " (raccolta di passi dei suoi discorsi), "De Deo Socratis liber I" (trattato che espone la dottrina platonica di... continua a leggere
    6. Thumb_epistole-orationi-della-seraphica-virgine-santa-catharina-9082ac9e-30d4-4a29-9498-edca5a2dbc14
      • DEL PRETIOSO SANGUE DEL SIGNOR NOSTRO IESU CHRISTO. VI è AGGIUNTA LA VITA, AND CANONIZATIONE DELLA DETTA SANTA... IN VENETIA, APPRESSO FEDERICO TORESANO, MDXLVIII. (IN FINE:) STAMPATO IN VENETIA PER PIETRO DE NICOLINI DA SABIO, AD INSTANTIA AND SPESA DEL, 1548
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-4 (212x153 mm.), ff.(8), 305, (1). Legatura ottocentesca in m.pelle, tassello al dorso. Carattere romano su due colonne; al titolo bordura silografica figurata con tralci e una civetta, varie iniziali istoriate, al recto dell'ultimo foglio la marca della torre dello stampatore. al verso del f.8 figura a piena pagina della Santa incoronata dai due angeli, copia ridotta della stupenda silografia della prima edizione aldina del 1500. Da segnalare che le due celebri iscrizioni in corsivo sul libro e sul cuore non sono tipografiche, ma rozzamente intagliate ad imitare l'italico. Curiosa rar... continua a leggere
      • LIBRI PRIMI EDITIO ALTERA. AENEAS VICUS PARM. E. ANNO MDLIII, 1554,, 1554
      • Libreria: Libreria Antiquaria Pregliasco (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: in-4 ff. 66 n.n., legatura ottocentesca in mezza pelle e angoli, carta marmorizzata ai piatti. Seconda edizione con bel frontespizio inciso con titolo entro cartiglio, incorniciato da struttura architettonica con festoni, mascheroni, putti e cariatidi. Testo in lingua latina e carattere prevalentemente tondo; capilettera decorati e fregi silogr. Nel testo, numerose tavole incise su in rame, comprendenti 12 epigrafi sormontate da ritratto di un imperatore, entro cornici con putti, festoni, telamoni e grottesche; a ciascuna epigrafe con ritratto, seguono alcune illustrazioni riproducenti nume... continua a leggere
      • APUD ANTONIUM GRYPHIUM, 1585
      • Libreria: Libreria Antiquaria Malavasi (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: In folio (mm. 403x258), 4 voll., p. pergam. molle coeva (picc. manc. a un piatto), 16 cc.nn., 345,(47) pp.num.; 679,126,(1 c.b.,),(132) pp.num.; 523,(89) pp.num.; 477,(1 c.b.),103,(117) pp.num.; marca tipografica xilografata ai frontespizi con tit. in rosso e nero; ornati da fregi e grandi capilettera figur. a vignetta, pure inc su legno. Nell’opera anche “Postremo, ut facilius & commodius haec editio ad Nizolij Thesaurum referri possit, margini appositi sunt numeri, quibus huius editionis cum vetere Aldina consensus hac in parte comperietur”. Nel primo volume sono contenute 8 opere di Reto... continua a leggere
      • PAOLO MANUZIO, 1563
      • Libreria: Studio bibliografico La Darsena di Siro Leonelli e c. s.a.s. (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Folio, cm. 31,2, piena pergamena rigida, pag. (28) 424 (ma 422: manca la carta AA6, sostituita da una carta bianca) (52). Ultima carta bianca. Esemplare con un foro alle prime carte con lieve perdita di testo e alone di umidità non fastidioso. Opera dedicata al Cardinale Borromeo. Contiene numerosi documenti di San Cipriano finora mai pubblicati. Ex - libris manoscritto: Duci Spezzani, probabilmente Antonio Muscettola letterato napoletano. continua a leggere
      • IN AEDIBUS HAEREDUM ALDI, ET ANDREAE SOCERI, 1533
      • Libreria: Studio bibliografico La Darsena di Siro Leonelli e c. s.a.s. (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: Cm. 15,5, piena pelle bazzana (ma mancante del dorso), carte (12, ultima bianca) 172 (8). Secondo volume delle opere di Ovidio: il primo comprende le Metamorfosi, il secondo gli Amori, il terzo i Fasti. Ancora aldina al front. e al verso dell'ultima carta. Internamente esemplare molto fresco e marginoso. Renouard, ed. 1803, pag. 193, n° 8. continua a leggere
      • APUD PAULUM MANUTIUM, 1566
      • Libreria: Libreria Antiquaria Galleria Gilibert (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: In-folio antico (327x220mm), ff. 106, (1), raffinata legatura del secondo Ottocento in p. pelle avana con fregio dorato ad ageminatura al centro dei piatti entro riquadri di filetti oro. Dorso a 5 nervi con titolo e filetti in oro. Impresa aldina al frontespizio con l'àncora ed il delfino in una corona di frutti e foglie d'alloro. Alcune testatine e capilettera ornati in xilografia. Ex-libris "Bibliothèque F. Renard" al contropiatto. In fine, cronologia dell'"Ab Urbe Condita". Magnifico esemplare in eccezionale stato di freschezza. Seconda edizione aldina (la prima è del 1555), di questo im... continua a leggere

      Spese di spedizione OMAGGIO per ordini superiori a 100 €. (entro i confini nazionali)

      • IN AEDIBUS ALDI, ET ANDREAE ASULANI SOCERI, 1527
      • Libreria: Libreria Antiquaria Galleria Gilibert (Italia)
      • ILAB-LILA Member
      • Note Bibliografiche: In-8° (216x138mm), cc. (14), 299, (4), legatura moderna p. pergamena rigida con titolo in oro al piatto. Titolo e filetti dorati al dorso. Ancora aldina al titolo e al v. dell'ultima c. di registro ed explicit. Indice bicolonne preliminare, numerosissimi capilettera rubricati elegantemente in rosso (alla c. 1 r il capolettera è in rosso e in azzurro). Freschissimo e immacolato esemplare. Ex-libris di Natalio Botana, il famoso editore e impresario della stampa uruguayano vissuto dal 1888 al 1941. Prima edizione aldina delle opere di Prisciano, il celebre grammatico romano vissuto tra la fine... continua a leggere

      Spese di spedizione OMAGGIO per ordini superiori a 100 €. (entro i confini nazionali)

    Desiderata

    Desiderata

    Salva la tua ricerca, la cercheremo gratuitamente per te! Clicca qui!