Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Libro

Boccaccio, Giovanni, Macrobio, Ambrogio Teodosio Macrobius Ambrosius Aurelius Theodos, Ius

Peri genealogias deorum, libri quindecim, cum annotationibus Iacobi Micylli. Eiusdem De montium, syluarum, fontium, lacuum, fluuiorum, stagnorum, & marium nominibus. Liber 1. Huc accessit rerum, & fabularum scitu dignarum copiosus index / In somnium Scipionis libri 2. Eiusdem Saturnaliorum libri 7. ex uetustissimis manuscriptis codicibus recogniti.

Herwagen, 1532-1535

7000,00 €

Pettini Antonio Libreria (Roma, Italia)

Habla con el librero

Formas de Pago

Detalles

Año de publicación
1532-1535
Lugar de impresión
Basilea
Autor
Boccaccio, Giovanni, Macrobio, Ambrogio Teodosio Macrobius Ambrosius Aurelius Theodos, Ius
Editores
Herwagen
Materia
Astronomia geografia scienze lettere letteratura mitologia, cosmologia mappe mappa planisfero maps legature astronomy, geography sciences litterature mythology cosmology maps bindings
Idiomas
Italiano

Descripción

In -folio, due voll. legati assieme; pp. (68), 504, (4); (40), 334, (2). Legatura in piena pelle alle armi di Felipe Ramirez Nuñez de Guzmán de Medina, nervi e titolo al dorso. Questa di Basilea del ’32 è considerata l’ultima e migliore edizione nel Cinquecento in latino delle Genealogie [.] che si deve all’umanista strasburghese Jakob Moltzer. Notevoli le illustrazioni genealogiche a piena pagina in quest’opera che, in vita, diede fama a Boccaccio, i cui lavori in volgare erano considerati una produzione minore. Rilegato con i Saturnalia e il commentario al Somnium Scipionis, le due maggiori opere di Macrobio nell’edizione di Camerario. Numerose illustrazioni nel testo fra cui l’incisione del planisfero macrobiano, diviso in zone climatiche, che costituì per circa un millennio il modello geografico terrestre: nella prima riproduzione a stampa di questa mappa, del 1483, le linee climatiche erano dritte, qui per la prima volta sono curve e rimandano a un modello di terra sferica e non piatta. This Basilea 1532’s edition is considered the last and the best latin edition in XVI century of “Genealogie”: it’s due to austrian scholar Jakob Moltzer. The full page genealogic illustrations are remarkable; this work gave a reputation to Boccaccio while he was still alive, and whose works in volgare were then considered a less important production. Bound with the “Saturnalia” and commentary to “Somnium Scipionis”, the most important Macrobio’s works in Camerario edition. Many illustrations in text: between them the macrobian world map, divided in climatical areas, that was for about 1000 years the geografic Earth pattern: in the first printed reproduction of this map, from 1483, the climatical lines were straight, while here they are bent and they suggest a spheric Earth model.