Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Libro

De Bisschop, Jan, De Lairesse Gerard

Signorum veterum icones, per Ger. Reynst collectae. Afbeeldingen der oudebeelden bijeen vergadert door G. Reynst

Nicolai Visscher, 1671

5000,00 €

Pettini Antonio Libreria (Roma, Italia)

Habla con el librero

Formas de Pago

Detalles

Año de publicación
1671
Lugar de impresión
Amsterdam
Autor
De Bisschop, Jan, De Lairesse Gerard
Editores
Nicolai Visscher
Materia
arte classica classic art storia dell’arte history of art Gerard, Reynst statuaria italiana Italian statuary
Idiomas
Italiano

Descripción

Folio; frontespizio inciso su rame da G. De Lairesse (1640-1711), e tavole 98 + 12. Il frontespizio è una celebrazione di Reynst, e della sua opera tesa a salvare dal tempo l'arte. Legatura in piena pergamena con tassello, titolo e fregi in oro al dorso. Timbro a secco in alcune tavole. Splendida copia molto marginosa che contiene le traduzioni in incisione dei pezzi di scultura classica di quella che fu la più importante collezione olandese di statuaria antica, pittura italiana, naturalia, fossili e monete: il cabinet di Gerard Reynst. Il carattere tutto italiano di questa collezione la rende particolarmente inusuale per l'Olanda di quel tempo. Gerard, uno dei sette direttori in carica della Compagnia delle Indie Orientali, mise insieme questa raccolta a Vienna assieme al fratello Jan, e quando, alla morte di quest'ultimo, si decise a venderla, ne fece realizzare un catalogo inciso. Una parte della collezione fu venduta allo Staten van Holland en West Friesland, e nel 1673 la maggior parte dei pezzi erano ormai venduti. Timmers pp. 128-131; Hollstein X, p. 16-21.  Folio; copper engraved title page by G. De Lairesse (1640-1711), and plates 98 + 12. The title page is a celebration of Reynst, and of his work aimed at saving art from time. Full vellum binding with label, gilt title and friezes on the spine. Blind stamp on some plates. Splendid copy with large margins that contains the engraved translations of the classical sculpture pieces of what was the most important Dutch collection of ancient statuary, Italian painting, naturalia, fossils and coins: the cabinet of Gerard Reynst. The all-Italian character of this collection makes it particularly unusual for Holland at that time. Gerard, one of the seven directors in charge of the East India Company, put this collection together in Vienna with his brother Jan, and when, on the latter's death, he decided to sell it, he had an engraved catalog made. Part of the collection was sold to Staten van Holland in West Friesland, and by 1673 most of the pieces had been sold. Timmers pp. 128-131; Hollstein X, p. 16-21.