Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Sei in possesso di una Carta del Docente o di un Buono 18App? Scopri come usarli su Maremagnum!

Libros antiguos y modernos

La collezione Morone. Musei Civici di Pavia

Skira Editore 2002,

9,00 €

Medievale Libreria

(Pavia, Italia)

Habla con el librero

Formas de Pago

Detalles

ISBN
9788884911940
Autor
Editores
Skira Editore 2002
Materia
Fonti e documenti-Musei e collezioni

Descripción

156 pagine, ill. a colori e in b/n, cartonato con sovracoperta. VOLUME IN OTTIME CONDIZIONI, SOTTOLINEATURE A MATITA. Recentemente donata ai Musei Civici di Pavia, la collezione Morone costituisce la testimonianza di un gusto collezionistico assai omogeneo e unitario, incentrato sull'arte a cavallo tra Ottocento e Novecento. L'amore per la scienza insieme con quello per la pittura ha accompagnato tutta la vita di Carla e Giulio Morone: farmacista la moglie, oculista il marito, la coppia ha dedicato molte delle proprie energie intellettuali, sentimentali ed economiche alla raccolta di dipinti destinati alla loro casa a Pavia. La collezione si compone di sessantasei opere comprendenti dipinti, disegni e pastelli dei principali protagonisti della pittura italiana di quel periodo. Aprono la raccolta quattordici opere (disegni, pastelli e quattro rari dipinti a olio) di Federico Zandomeneghi, artista prediletto dei Morone. Seguono i parigini" Giuseppe de Nittis e Giovanni Boldini, Giovanni Segantini, gli artisti scapigliati Tranquillo Cremona e Daniele Ranzoni, i divisionisti (Grubicy, Pellizza da Volpedo, Albertini e Nomellini). Accanto alle opere di autori pavesi figurano dipinti di area non padana: i paesaggi dei piemontesi Fornara e Delleani, i ritratti dei veneti Luigi Nono e Alessandro Milesi, dei toscani Angiolo Tommasi, Armando Spadini e dell'"orientalista" Alberto Pasini."