Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Sei in possesso di una Carta del Docente o di un Buono 18App? Scopri come usarli su Maremagnum!

Libro

Giuliana Bruno, Maria Nadotti

Rovine con vista. Napoli e il cinema di Elvira Notari

Quodlibet, 2023

23,75 € 25,00 €

Quodlibet (Macerata, Italia)

Habla con el librero

Formas de Pago

Detalles

Año de publicación
2023
ISBN
9788822920362
Autor
Giuliana Bruno
Páginas
416
Serial
Quodlibet studio. Corpi
Editores
Quodlibet
Formato
221×163×31
Curador
Maria Nadotti
Materia
Notari, Elvira, Singoli registi e produttori, Napoli, Seconda metà del XIX secolo, 1850–1899, Prima metà del XX secolo, 1900–1950
Conservación
Nuevo
Idiomas
Italiano
Encuadernación
Tapa blanda
Condiciones
Nuevo

Descripción

Una grande città, Napoli – con le sue strade, le sue vedute, il suo universo iconografico, la sua vocazione filmica – guardata a distanza di anni attraverso gli occhi di due donne. Elvira Coda Notari (1875-1946), la prima e più prolifica cineasta italiana, tra il 1906 e il 1930 realizza più di sessanta lungometraggi, un centinaio di corti di «attualità» e numerosi brevi documentari commissionati da emigrati napoletani trasferiti in America, finché la censura fascista e la transizione al sonoro costringono la sua casa di produzione, la Dora Film, a cessare le attività. Giuliana Bruno, napoletana, si trasferisce a New York negli anni Ottanta e lì inizia a ricostruire un momento particolare della storia della sua città di origine; quello in cui, insieme al cinema, nasceva la modernità, con i suoi innovativi linguaggi di movimento, i nuovi mezzi di trasporto, le gallerie o passages e le altre trasformazioni tecnologiche e urbanistiche che rivoluzionarono le modalità della percezione tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento.