Janeausten1

JANE AUSTEN

Jane Austen (vissuta poco più di quarant'anni tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento) compì la sua educazione quasi interamente in casa, sotto la guida del padre ecclesiastico. Il suo primo romanzo completo, pubblicato solo nel 1818, è L'abbazia di Northanger. Tra le opere della scrittrice vanno ricordate: Senso e sensibilità (1811), Orgoglio e pregiudizio (1813), Emma (1816) e Persuasione (pubblicato postumo). Cerca e Compra subito!

Janeausten1

I VIDEO DI MAREMAGNUM

MareMagnum incontra Alberto Casiraghy, editore, artista e aforista del Pulcinoelefante. FB: http://bit.ly/2lYdIng

Orgoglio

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO

Virginia Woolf: «Senza volersene vantare o arrecare dolore al sesso opposto, possiamo dire che Orgoglio e pregiudizio è un buon libro. E comunque non ci sarebbe stato nulla di cui vergognarsi ad essere colti nell'atto di scriverlo. Eppure Jane Austen era felice che un cardine della porta cigolasse, perché così poteva nascondere il suo manoscritto prima che qualcuno entrasse nella stanza. Per Jane Austen vi era qualcosa di disdicevole nello scrivere Orgoglio e pregiudizio.» Cerca e Compra subito!

Orgoglio
3.paesaggioinglese

IL PAESAGGIO INGLESE

John Constable: «La pittura è una scienza e andrebbe perseguita come un'indagine secondo le leggi della natura. Perché, dunque, non potrebbe un paesaggio essere considerato come una branca della filosofia della natura, i cui dipinti non sono altro che esperimenti?» Cerca e Compra subito!

3.paesaggioinglese

News, Mostre e Curiosità

LA BIBBIA GRECA ALLA SCUOLA DELLA CATTEDRALE

Bibbia-greca-300x300 La Bibbia Greca alla Scuola della Cattedrale. Una riflessione sui «Settanta» dalla scrittura ebraica al Nuovo Testamento   Si avvicinano la Festa di Pesaḥ ebraica (15 nisan = 11 aprile) e la Pasqua cristiana (16 aprile del calendario gregoriano). La Scuola della Cattedrale, presieduta da Mons. Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duom... Continua

A pesca nel Maremagnum

LUIGI CORNARO E RIGONI STERN

Cornaro-e1495975328266-300x300 Chissà se immaginavano, al Polifilo, che chiedendo a Mario Rigoni Stern di scrivere una breve prefazione a un trattatello del Cinquecento, il Trattato de la vita sobria, che si apprestavano a ristampare nel 2004, sarebbero incorsi in una morbida ma non velata polemica del prefatore nei confronti dell’Autore (cosa di per sé piuttosto rara: ... Continua