Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Sei in possesso di una Carta del Docente o di un Buono 18App? Scopri come usarli su Maremagnum!

Book

Bernard Le Bovier De Fontenelle, E. Pozzi

Sull'origine delle favole-Sulla felicità-Trattato sulla libertà dell'anima. Testo francese a fronte

La Vita Felice, 2013

9.98 € 10.50 €

La Vita Felice - BookTime (Milano, Italy)

Ask for more info

Payment methods

Details

Year of publication
2013
ISBN
9788877995155
Author
Bernard Le Bovier De Fontenelle
Pages
137
Series
Il piacere di leggere (56)
Publishers
La Vita Felice
Size
124×173×13
Curator
E. Pozzi
Keyword
Tradizioni filosofiche e scuole di pensiero
State of preservation
New
Languages
Italian, French
Binding
Softcover
Condition
New

Description

"Nel primo trattato, "Sull'origine delle favole", Fontenelle spiega come i miti antichi abbiano potuto nascere e poi essere trasmessi di generazione in generazione, attraverso processi facilmente dimostrabili. Nel secondo trattato, "Sulla felicità", lo scrittore dà il suo personale contributo a un tema ampiamente affrontato dai filosofi, ma in realtà poco conosciuto dagli uomini: la ricerca della felicità. Il terzo scritto, "Trattato sulla libertà" dell'anima, è senz'ombra di dubbio la più limpida illustrazione del necessitarismo della filosofia francese della prima metà del XVIII secolo. Poco dopo aver visto la luce viene vietato e stracciato per ordine del Parlamento. Ricompare per la prima volta nel 1743 in forma anonima, all'interno di una raccolta dal titolo "Nouvelles libertés de penser", e viene da subito attribuito a Fontenelle. Ed è proprio a questa pubblicazione e alle numerose critiche e censure che le furono mosse che egli deve la sua notorietà presso i suoi contemporanei. In questo scritto l'autore si rifa a un tema ampiamente discusso nel XVII secolo da Leibniz, Bayle, Malebranche e Arnauld, quello di mostrare come la libertà dell'uomo e la prescienza di Dio sulle azioni umane possano convivere in un unico sistema." (Dalla prefazione di Elena Pozzi)