Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.
Leggi l'Informativa Cookie Policy completa.

Book

Thomas Hardy, Alessandro Medri

Una laodicense o il castello dei De Stancy

Robin, 2022

19.00 € 20.00 €

Robin Edizioni (Torino, Italy)

 Free shipping

Ask for more info

Payment methods

Details

Year of publication
2022
ISBN
9791254670408
Author
Thomas Hardy
Pages
592
Series
Biblioteca del vascello
Publishers
Robin
Size
241×155×49
Curator
Alessandro Medri
Keyword
Narrativa classica
State of preservation
New
Languages
Italian
Binding
Softcover
Condition
New

Description

Reduce dalla fatica compositiva del suo unico romanzo storico (Il primo trombettiere, 1880), Hardy si impegna l’anno seguente nella stesura di un’opera apparentemente diversa (il sottotitolo è Una storia di oggi), ma in realtà bilicata fra antichità e modernità, dimensioni la cui dialettica determina il contesto in cui si svolge la vicenda. Paula Power eredita dal padre (ricco e famoso imprenditore ferroviario) un castello medievale, per ristrutturare il quale assume un promettente architetto londinese. Il quale, prevedibilmente, non tarda ad innamorarsi (fino a un certo punto ricambiato) della ragazza. Quel che non è prevedibile – come sempre in Hardy – è il complicarsi della trama a causa dell’intempestivo ingresso in scena di un rivale che, per le sue caratteristiche così diverse da quelle dell’architetto, finisce per attrarre a sua volta e a modo suo le attenzioni della giovane ereditiera. In questo che è uno dei suoi romanzi più ingiustamente trascurati, Thomas Hardy tratta da par suo l’intrecciarsi dei reciproci desideri, in un vicendevole ricercarsi e respingersi da parte dei protagonisti il quale (come spiegato nell’introduzione al testo) ad un più alto livello assurge a vera e propria immagine di una quête metafisica.